Fabled Lands – novità

by • 02/10/2011 • Dal LibroGame al Gioco di Ruolo, Fighting Fantasy, Giocare ancora a..., NewsComments (0)1277

Quello di Fabled Lands è uno dei marchi seguiti in questo blog.

Ne abbiamo parlato già molto QUI e QUI e vanno segnalati il blog dell’autore del gioco e quello in cui è possibile acquistare il gioco di ruolo pen and paper collegato (della Greywood Publishing): il Libro delle Regole e il primo modulo territoriale, dedicato al Regno di Sokara. Su Cubicle 7 è ora disponibile il secondo modulo geografico dell’ambientazione e cioè quello destinato a Golnir, il regno fatato delle “Città di Oro e Gloria”.

Golnir - un regno fatato e pieno di misteri e stregonerie

La stessa Greywood Publishing ha presentato anche un gioco di carte non collezionabili dedicato alla medesima ambientazione: si tratta di un gioco per 2-4 giocatori che cercheranno di creare assieme una storia fantastica ambientata su Harkuna.

Passando dal settore cartaceo a quello digitale, il sito della Megara Entertainment fornisce molto materiale sulle nuove iApp dedicate a Fabled Lands, a partire dalla trasposizione dei primi capitoli della saga dei librogame per arrivare ad update, materiale bonus, soundtrack e libri di illustrazioni. Esiste anche un forum collegato per tutti quelli che vogliono discutere su queste versioni digitali dei vecchi gamebook della serie.

La stessa casa di sviluppo ha dichiarato di avere pronto il terzo capitolo digitale della saga e di poterlo rilasciare l’anno prossimo, dopo essersi dedicati (per espressa richiesta degli autori, che ne hanno ri-acquistato i diritti) alla versione digitale di The Keep of the Lich-Lord.

Il nuovo Lich Lord

Questo librogame, di cui si è parlato abbastanza QUI, è l’unico realizzato per la serie di Fighting Fantasy dagli autori di Fabled Lands e adesso verrà rilocalizzato dall’uno all’altro di questi universi ludico-narrativi, modificandone l’ambientazione e il regolamento, ma non la trama (attenzione però: si parla sempre di una versione iApp e non di una cartacea).

Morale di questa piccola favola: mentre per i giochi di ruolo cartacei derivati dai librogame esiste ancora una nicchia minima di mercato, i gamebook da cui sono nati continuano ad avere un risicato presente solo su nuove piattaforme digitali, come una sorta di succedaneo di videogioco.

Pin It

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *