FF – Guida alla Scrittura 2 (parte 2)

by • 09/03/2011 • Fighting Fantasy, TraduzioniComments (0)1162

Continua da QUI la traduzione della Seconda Guida alla Scrittura per Fighting Fantasy.

Figura 2: Ecco il foglio originale di idee che hanno dato vita alla prima Avventura Fighting Fantasy compiuta dell'autore: Lair of the Troglodytes. Si può notare un mucchio di idee per stanze e occupanti, così come una mappa schematica (che sarebbe poi cambiata) e diverse idee che furono poi scartate in corso d'opera, incluso quella di dare un limite di tempo; l'eroe Skuznut era originariamente un Gremlin.

Parte Prima: L’Idea

Bisogna cominciare partendo da una idea di base. In genere trovo questa parte estremamente difficile. “Di cosa potrei scrivere?” è la domanda che mi pongo. Ora, io ho più idee in un giorno di quante non possa realizzarne in un anno; ci sono però tre trucchi che uso per tirarne fuori una davvero buona:

1. Contesto

Guarda le cose attraverso quella lente interattiva molto speciale costituita dalle scelte multiple numerate.

La tua idea potrebbe trattare di qualcosa di direttamente collegato a Fighting Fantasy, come un personaggio o una locazione di Titano che ti piacciano, o qualcosa di assolutamente comune, come la visita ad un parco (per esempio: a cosa potrebbe somigliare essere un giardiniere dei Giardini di Lord Azzur di Port Blacksand(1)? Che Equipaggiamento sarebbe necessario per il personaggio appena creato?).

Pensa quindi: “Cosa accadrebbe se facessi questo? Cosa accadrebbe subito dopo? E dopo ancora? Quanto lontano potrei portare avanti tutto questo?”

Usa la tua immaginazione per escogitare nuove o spettacolari sviluppi alle varie situazioni. Assicurati che sia qualcosa che ti piace o che interessi veramente, in modo tale da rendere tutto più facile quando sarai arrivato alla Parte Quinta della realizzazione.

Esempio: Dopo aver scoperto Fighting Fantasy sul web, volevo scrivere una piccola avventura, solo per vedere se fossi davvero in grado di farlo. Pensai: “piccola avventura, quindi piccolo soggetto” e cominciai a ragionare sull’idea di usare come personaggio principale un Troglodita (quella specie di mostriciattolo goblinoide della mini-fauna dei dungeon di Titano). “Come potrebbe essere un’Avventura se per tutto il tempo sei un Troglodita?” Il resto della storia venne fuori da qui.

Altri esempi di “Contesto” potrebbero includere:

  • Come potrebbe essere per un Avventuriero visitare la Fossa, da cui provengono tutti i Demoni di Titano?
  • Come potrebbe essere impersonare un guerriero Caarth (2)? O un Uomo Lucertola legionario?
  • È possibile convertire il libro di enigmi The Tasks of Tantalon (3) in un’Avventura Fighting Fantasy?
  • È possibile scrivere un’Avventura ambientata in Amarillia che non citi il Demone delle Ossa o Zagor (4)?

Prendendo un aspetto poco utilizzato di Titano o del mondo reale, o un altro mondo completamente, e ruotandolo da ogni lato attraverso vari contesti e punti di vista, è possibile venir fuori con un mucchio di idee che potrebbero essere interessanti per Avventure di Fighting Fantasy.

 

1: Il misterioso e crudele signore di una losca città di ladri e pirati

2: Una razza di uomini serpente dei deserti

3: Un libro di enigmi senza la struttura di un gamebook, ambientato tuttavia in una regione di Titano (Gallantaria) e ideato da Steve Jackson

4: Amarillia è un mondo diverso da Titano, che appare nel gamebook Legend of Zagor e nella serie di romanzi delle Zagor Chronicles. Il warlock Zagor e il Demone delle Ossa sono due entità diverse che si “fondono assieme” e diventano l’antagonista del gamebook.

Pin It

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *