Il Confessionale dei Penitenti Neri – Ultima Forsan a Play!

by • 10/04/2015 • Dal LibroGame al Gioco di Ruolo, News, Roba mia, Savage Worlds, Ultima ForsanComments (3)2525

Il Confessionale dei Penitenti Neri

Il Confessionale dei Penitenti Neri è un’avventura introduttiva per Ultima Forsan, che sarà possibile giocare a Play 2015 con l’autore Giuseppe Rotondo.

confessionale dei penitenti neriE così sta per arrivare Play, il Festival del Gioco di Modena 2015, il secondo evento per importanza del panorama nazionale dopo Lucca. Per l’occasione io e il complice Giuseppe Rotondo abbiamo preparato un’avventura dimostrativa da giocare in fiera: “Il Confessionale dei Penitenti Neri“, per niente ispirata se non nel titolo liberamente ispirata all’omonimo romanzo gotico di Ann Radcliffe, chiamato anche “L’Italiano”.

L’avventura è ambientata a Modena (così come la campagna La Corona di Ferro e l’avventura in solitario Il tesoro della regina e dedicata quindi in parte anche alla bellissima fiera emiliana.

Io non ci sarò, ma Giuseppe è pronto a metterla in scena per tutti quelli che lo verranno a cercare allo Stand A44 – JollyTroll / Savage Worlds Italia e nell’area di gioco gestita dalla Gilda del Grifone.

Il Confessionale dei Penitenti Neri – Introduzione (senza spoiler)

Francesco Guicciardini, podestà di Modena e capo della Lega di Canossa, da qualche tempo ha al suo servizio tre informatori Corrotti che hanno il compito di raccogliere, sotto le spoglie di mendicanti, notizie e voci tra le piccole comunità di Corrotti e lungo le strade meno battute dell’Emilia.

9781304061218_p0_v1_s260x420Purtroppo due di loro sono stati catturati da un gruppo di zelanti inquisitori teutonici, che, con l’accusa di essere untori, li hanno trascinati fino al Monastero dei Penitenti Neri, un gruppo monastico riformato della Chiesa Teutonica, per interrogarli e “farli confessare”.

La terza spia è riuscita a evitare la cattura e a riferire le sorti degli altri due a Guicciardini.

Questi convoca alcuni uomini e donne di sua fiducia, affinché salvino la situazione: il loro compito è entrare nel monastero, scoprire dove sono tenuti i prigionieri e farli fuggire, e tutto questo senza causare incidenti diplomatici, ovvero senza spargimento di sangue e senza che emerga il coinvolgimento del signore di Modena.

La ricompensa promessa è di 500 fiorini a testa.

Riusciranno i nostri eroi…?

Se siete a Modena questo weekend, non perdete l’occasione di giocare a Ultima Forsan con Giuseppe Rotondo.

Pin It

Related Posts

3 Responses to Il Confessionale dei Penitenti Neri – Ultima Forsan a Play!

  1. Yaztromo says:

    che peccato non poter partecipare!…

  2. Yaztromo says:

    Ultimamente stai facendo post a raffica!… 😉

  3. Yaztromo says:

    Come e’ andata questa avventura?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *