Le avventure di Gord il Miserabile – Il Gatto Nero di Gygax

by • 27/03/2013 • Dungeons&Dragons, News, Racconti, Recensioni, RomanziComments (0)2204

Untitled

Sull’ultimo numero di DM Magazine è apparso tra le altre cose il mio articolo su Gord il Miserabile (Gord the Rogue), avventuriero e furfante creato da Gary Gygax per i suoi romanzi ambientati nel mondo di Greyhawk. Ecco chi era Gord di Falcovia, il personaggio inventato dal creatore di Dungeons & Dragons

1. Quando Gord arrivò in Italia…

È stata la triestina EL a importare in Italia, nel 1990, i romanzi con protagonista “Gord il Miserabile”, scritti da Gary Gygax. Erano quegli gli anni di maggior espansione di questa casa editrice di libri per ragazzi, che aveva “scoperto” i librogame inglesi, francesi e americani e li stava portando in Italia nelle proprie collane. Dopo aver scoperto e sfruttato le potenzialità dei gamebook degli inglesi Joe Dever (Lupo Solitario e Oberon) e Steve Jackson (Dimensione Avventura e Sortilegio!), degli autori americani della serie Advanced D&D e di tanti altri scrittori del genere, la EL decide di espandere questa offerta così ben recepita ai settori contigui per natura a quello dei librogame: giochi di ruolo e romanzi fantasy.

Per quanto riguarda i giochi di ruolo, la prima scelta ricadde sul tedesco Das Schwarze Auge, che diverrà l’apprezzato Uno Sguardo nel Buio, ancora ben ricordato dai giocatori più “vecchi” per la buona estetica, la raffinatezza di certe trovate e il sistema di gioco accattivante. Uno Sguardo nel Buio presentava accorpato nelle regole introduttive un piccolo librogame La Pergamena Nascosta e altre avventure in solitaria erano previste tra le uscite successive, cosicché il passaggio da librogame a rolegame sembrò ai lettori affezionati della EL quanto più naturale possibile.

Anche nel dare il via a una collana di romanzi fantasy, raccolti insieme con il titolo di “librofantasy” si pensò subito ad autori, ambientazioni e personaggi riconoscibili dal consolidato bacino di utenza dei librogame. La prima scelta cadde quindi sui romanzi incentrati sulle vicende di Lupo Solitario (sempre a firma di Joe Dever), su quelli di Darkmane (di Steve Jackson e ambientati nel mondo di Dimensione Avventura) e su quelli di Gord il Miserabile, dello stesso creatore di Dungeons&Dragons.

Gord01

I volumi delle avventure di Gord il Miserabile sono le uscite numero 2, 4 e 10 della collana: nell’ordine La città maledetta (City of Hawks), Il mare della morte (Sea of Death) e La notte infinita” (Come Endless Darkness). In questa saga si narrano le vicende di Gord, un orfano della Città Vecchia di Falcovia (Greyhawk), la capitale dei ladri e dei mendicanti che da il nome all’intera ambientazione creata da Gygax. Gord crescerà come un agilissimo, abilissimo e furbissimo ladro (il Rogue tipico di D&D), acquisirà tesori e artefatti potentissimi e lascerà poi il piano materiale per avventure sempre più epiche, fino a confrontarsi con il terrificante Dio del Male Elementale, Tharidzun, salvando il Multiverso dalla distruzione totale (più o meno).

Purtroppo però per i lettori italiani, La città maledetta non era il primo romanzo della serie originale, né La notte infinita l’ultimo. La saga completa prevede altri tre romanzi e numerosi racconti mai arrivati nel nostro paese. La versione originale delle avventure di Gord era ovviamente americana e ha subito qualche complicazione editoriale.

Facciamo allora un po’ di luce su Gord the Rogue

Leggi anche:

2 – Greyhawk Adventures

3/4 – Gord rinasce / il Gord dei livelli epici

5/6 – Dopo l’Apocalisse / Ritornando in Italia

Leggi l’articolo completo sul numero 41 di DM Magazine!

Su Amazon.it: Saga of Old CityNight ArrantArtifact of EvilCity of HawksSea of DeathCome Endless DarknessDance of Demons

Pin It

Related Posts

0 Responses to Le avventure di Gord il Miserabile – Il Gatto Nero di Gygax

  1. mcnab75 says:

    Madonna, che flash! Avevo completamente rimosso il buon Gord.
    Devo avere ancora i primi due volumi da qualche parte. Li ricordo ricchissimi di dettagli e di personaggi tipicamente Adndiani (se così si può dire). Non sapevo dell’esistenza di altri volumi… a dire il vero non ho nemmeno il terzo.
    Bel post!

    • maurolongo says:

      con il terzo non ti perdi molto… purtroppo la qualità delle avventure di Gord è inversamente proporzionale al numero della relativa uscita… Un vero peccato…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *