Il Gioco d’Avventura di Lupo Solitario – 2

by • 10/10/2011 • Dal LibroGame al Gioco di Ruolo, Lupo Solitario, Roba miaComments (0)1536

In un articolo apparso su DM Magazine è apparsa una disamina dettagliata del Gioco di Ruolo di Lupo Solitario, pubblicata dalla Mongoose Publishing. Dopo l’introduzione, ecco nel dettaglio di cosa si tratta:

Invece di un’ennesima, anonima e ripetitiva versione d20 o un ulteriore regolamento originale tra migliaia di altri, questa volta la Mongoose prende semplicemente le regole dei librogame e le propone come gioco “multiplayer”. L’idea è semplice quanto accattivante e rende ogni uscita immediatamente giocabile in gruppo dagli appassionati della saga, senza dover spendere nemmeno un minuto ad imparare nuove regole o a scegliere talenti o incantesimi.

Mentre il protagonista principale dei librogame è Lupo Solitario, che deve affrontare innumerevoli peripezie per salvare il suo mondo dalla minaccia dei Signori delle Tenebre e del Dio oscuro Naar, nel “Multiplayer Game Book” i giocatori dovranno interpretare altri personaggi e agire cronologicamente prima delle avventure della serie.

Nei primi moduli si spiega quindi come creare altri monaci Kai (in italiano “Cavalieri Ramas”) diversi da Lupo Solitario e lanciarli poi in varie imprese alla loro portata, che stavolta i giocatori possono affrontare in gruppo. I Monaci dell’Ordine Kai sono essenzialmente una sorta di “ranger psionici dotati di poteri concessi dagli dei”, ma le espansioni già uscite permettono via via di giocare altri tipi di Eroi: avventurieri, mercenari, bucanieri, incantatori e nani artificieri.

Una vecchia copertina della serie italiana originale

Anche l’ambientazione in cui si svolgono le avventure di questi “nuovi eroi” è la stessa delle imprese di Lupo Solitario, e cioè il Magnamund, un mondo di gioco che Dever aveva inizialmente creato per le proprie campagne a D&D alla fine degli anni ’70.

Era stato lo stesso autore infatti, sull’onda della diffusione sempre crescente di Dungeons&Dragons in quegli anni, ad aver voluto originariamente creare un proprio gioco di ruolo e un proprio mondo fantastico dove ambientarlo, ma il progetto non era all’epoca giunto a conclusione e tutto il materiale e le idee erano state riversate nei librogame. Questo, assieme al fatto che originariamente egli avesse chiamato i suoi librogame “Role-playing Adventure” fa sì che con questa produzione la Mongoose sia in fin dei conti tornata all’originaria idea di Joe Dever.

Una mappa in stile originale delle terre di Sommerlund, scenario delle primissime avventure di Lupo Solitario

Fino ad oggi la collana presenta ben nove prodotti e (a un occhio esterno) appare abbastanza ben riuscita in qualità e vendite. Ecco l’elenco completo delle pubblicazioni aggiornato all’Agosto 2011:

  • The Lone Wolf Multiplayer Gamebook di Matthew Sprange e Joe Dever: il volume che contiene il regolamento base, un’introduzione all’ambientazione, le indicazioni per il Gamesmaster, un bestiario e un’avventura introduttiva.

  • Terror of the Darklords di Pete Nash e Joe Dever: una mini-campagna che porterà i Ramas ad affrontare la minaccia dei Signori delle Tenebre.

  • Heroes of Magnamund di Matthew Sprange e Joe Dever: un manuale che introduce nuove “classi” di personaggio del Magnamund e i poteri superiori dei Ramas.

  • Sommerlund di Darren Pearce e Joe Dever: un modulo geografico sulla nazione “base” dell’ambientazione.

  • Magnamund Bestiary di Darren Pearce e Joe Dever: un’integrazione del bestiario presente nel manuale base, con una serie di avversari e mostri tratti dai vari librogame della serie.

  • Book of the Magnakai by August Hahn e Joe Dever: un’espansione di regole e capacità speciali per i Ramas e gli altri personaggi presentati in Heroes of Magnamund.

  • Corruption of Ikaya di Mark Gedak e Joe Dever: una seconda mini-campagna, che condurrà stavolta gli eroi nelle distese gelate del nord.

  • The Darklands di August Hahn, Vincent Lazzari e Joe Dever: come nell’omonimo modulo geografico del gioco di ruolo d20 system, questo volumetto tratta delle terre dove vivono i Signori delle Tenebre e di questi stessi oscuri demoni del caos, nemici terrificanti da affrontare ma non impossibili da distruggere.

  • Stornlands di Vincent Lazzari, Florent Haro, Éric Dubourg, Gérald Degryse, Emmanuel Luc e Joe Dever: un modulo geografico che tratta di terre meridionali e dell’omonimo regno perennemente afflitto da guerra e insidie.

Sommerlund – uno dei moduli geografici

Altro materiale per questo gioco è infine reperibile nei vari numeri di Signs & Portents, la rivista digitale gratuita della stessa Mongoose.

Ecco la serie delle uscite su Amazon.it:
Lone Wolf Multiplayer Game Book
Magnamund Bestiary
Sommerlund
Heroes of Magnamund
Terror of the Darklords

Continua...

Pin It

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *