Il Manifesto dei Giocatori di Ventura

by • 22/01/2013 • Giocatori di Ventura, Isola Misteriosa, Roba miaComments (0)1421

giocatori-di-ventura-1

La vita, la morte e l’avventura. Chi sono i Giocatori di Ventura e come si comportano al tavolo di gioco? Ecco un piccolo Manifesto del Giocatore che si appresta a lanciarsi ad esplorare l’Isola Perduta. 

Copio e adatto il Manifesto del Sandbox Old School da Terre Tormentate per il mio gioco di ruolo Giocatori di Ventura:

Il tuo Avventuriero

Il personaggio che stai per creare non è un eroe: è un aspirante Avventuriero. La differenza tra lui (o lei) e Terenzio il porcaro è la voglia di avventura, il desiderio di rischiare molto e di ambire a qualcosa di più della tranquillità. Le competenze e capacità del tuo personaggio non sono eroiche: sono solo un po’ diverse da quelle di Terenzio il porcaro. E, se vuoi, anche Terenzio può decidere di smettere di fare il porcaro e lanciarsi all’Avventura.

L’Avventuriero che vuoi creare non è un personaggio epico o un paragone: puoi star certo che assieme ai suoi pregi avrà dei difetti che lo metteranno in difficoltà.

Il tuo Avventuriero non è il prescelto di una storia epica che attende solo lui da millenni, ma potrebbe diventarlo: sta a te Giocatore e alle tue capacità far sì che ciò accada, perché non c’è nessuna leggenda preconfezionata pronta ad attenderlo.

 .

L’Isola Perduta

L’Isola Perduta ti aspetta, ma non è cucita intorno al tuo personaggio: è un mondo che ha delle leggi, delle leggende e delle tradizioni e il cui obbligo è essere coerente con se stesso. Se decidi di far nuotare il tuo Avventuriero in un mare infestato di squali, non aspettarti di incontrare solo cernie. Se decidi di attraversare la Selva Terrifica, non è detto che vi incontrerai solo lupi.

L’Isola Perduta ha perigli che non dipendono da quanto è forte e abile il tuo Avventuriero.

 .

La Campagna

La Campagna che stai per giocare non è una narrazione epica di gesta memorabili: potrebbe anche diventarlo, ma lo scoprirai assieme al Narratore. La campagna che ti attende è un insieme di luoghi, situazioni, conflitti, personaggi, pericoli e tesori: il modo in cui il tuo Avventuriero si relazionerà con tutto questo, e se ne sarà vittima o protagonista, dipende da te.

La Campagna che stai per giocare non è una corsa a scenari consecutivi di livello sempre più difficile: non c’è un crudele avversario finale che ordisce trame e intrighi nell’ombra e che devi sconfiggere tra sei mesi e dieci livelli, per “vincere”. Ma puoi star certo che ci sono ovunque creature e nemici malvagi e potenti: sta solo a te decidere se il tuo Avventuriero li ignorerà, contrasterà o servirà, se si alleerà a loro o tenterà di prenderne il posto. Tutto quello che farà, e spesso anche quello che non farà, avrà le sue conseguenze.

.

La Narrazione

La storia che stai per raccontare insieme al Narratore non è divisa in cinque atti e non segue le tre unità aristoteliche di tempo, luogo e azione: dal punto di vista di un fruitore passivo potrebbe sembrare frammentaria, sconclusionata, deludente. Il tuo Avventuriero potrebbe dover scappare, arrendersi, subire ogni genere di umiliazione, essere costretto a rinunciare a un’impresa per salvare la pelle, o solo a rimandarla per fare scorta di torce. Nessuno “scenario” è pensato per essere “completato” e ogni segreto sotterraneo nascosto tra le rovine è un posto nel quale entrare a proprio rischio.

 .

Il Gioco

L’Avventura che stai per vivere è un Gioco di Ruolo molto semplice e di stampo classico, con qualche variante: la tua bravura, la tua abilità non saranno messe alla prova tramite la costruzione del personaggio; il tuo successo non dipenderà da quale combinazione di talenti e abilità sceglierai per il tuo Avventuriero. Sarà il modo in cui deciderai quali rischi correre, e come deciderai di affrontarli, a farti trionfare o sprofondare.

 .

La Vita e la Morte

La morte del tuo Avventuriero è un fatto certo! Sarà a casa tra settant’anni o sarà oggi, schiacciato da un muro, trafitto da una trappola, avvelenato da uno stregone, stritolato da un serpente gigante o divorato da un calibano? Questi sono i fati che lo attendono, ma prima che ciò accada avrai la possibilità di rendere la sua vita memorabile.

Solo giocando scoprirai se il tuo personaggio è destinato a diventare un teschio spolpato nel fondo di un sotterraneo o un eroe le cui imprese saranno ricordate per anni.

.

Altri aggiornamenti su Giocatori di Ventura e l’Isola Perduta sono disponibili nella pagina apposita.

Pin It

Related Posts

0 Responses to Il Manifesto dei Giocatori di Ventura

  1. Umberto Pignatelli says:

    O Mauro, ma quando ci presenti qualcosa di giocabile, invece che tutti sti preview?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *