Io Scrittore – un programma per il 2013

by • 18/01/2013 • News, Racconti, Roba mia, RomanziComments (0)1445

original

Caponata Meccanica è anche un blog di scrittura e questo è il mio programma per il 2013. Scrivere anche solo qualche racconto a stagione necessita di concentrazione, tempo e dedizione e questi sono i miei buoni propositi per l’anno appena iniziato. Mi sembra un buon esercizio di programmazione, che consiglio anche a voi.

Prendo spunto dall’ottimo post del blog Argonauta Xeno per proporre la mia versione del “programma per il 2013”. Per il 2013 causa lavoro, bimbo appena nato e impegni con la vita e il resto del mondo, avrò pochissimo tempo per il blog, i giochi, la lettura, il video e, ovviamente, la scrittura. Scrivo in genere solo articoli e news per Caponata Meccanica e qualche approfondimento o recensione per un numero (in decrescita) di magazine digitali e siti web, ma ho progetti decennali sempre in corso in termini di giochi di ruolo, ambientazioni, racconti e romanzi. Tutte cose che quest’anno subiranno una decrescita quantitativa inevitabile per i motivi di cui sopra. 

D’altra parte, riuscire a ritagliarsi del tempo anche per la scrittura creativa e una continua rielaborazione e revisione critica del già fatto non è impossibile, se il tempo e il modo vengono ottimizzati a dovere.

Questo non è un meme ma un esercizio di programmazione, una riflessione su se stessi come “scrittore” e una chiamata alle armi, che consiglio anche a ogni appassionato di scrittura frequenti questo blog.
scrivere-2013
Che cosa stai facendo per la tua scrittura?
Ho ricominciato a leggere manuali di scrittura e narrativologia, italiani, americani e resto-del-mondo e in base a molte dritte e consigli rivedo la mia tecnica e cerco di raffinarla. Valuto anche le opinioni che non condivido, perché si può a volte trarre insegnamento anche da una lezione sbagliata. Leggo più di qualche mese fa (leggere è un’attività più defaticante che scrivere) e imparo da quello che leggo. Il discorso auto-critico che ho iniziato con la creazione di un vademecum di scrittura, mesi fa, è sempre in corso.
 .
Che cosa stai facendo per essere scrittore?
Scrivo e riscrivo racconti per concorsi della rete, quando li ritengo interessanti e attinenti. Trovo il fatto di confrontarsi con tematiche, regole, altri scrittori e giurie più o meno qualificate un ottimo modo per restare allenato, dare forma definitiva alle mie cose, mettermi in gioco e divulgare qualche storia. Sto seguendo per ora anche l’editing di alcuni racconti e un romanzo con diverse case editrici digitali e realtà del web.
 .
Chi sa che scrivi?
Chi legge il blog. Chi bandisce concorsi e riceve le mie storie, chi legge i miei articoli su webzine e riviste, chi ha preso Il Codice Cariddi su Amazon e qualche amico blogger, autore, editore. Da qualche tempo anche famiglia e amici, ma non erano loro il mio target iniziale.
 .
Dove scrivi?
Per quanto riguarda le cose più delicate e cioè la narrativa, riesco a scrivere solo a casa, in una stanza vuota e al mio fidato e amato laptop, quando so di poter avere almeno un’ora di seguito (almeno) di totale concentrazione. Riesco però a lavorare ad articoli e post in ogni situazione, anche a casa di amici, in viaggio o in altre situazioni improprie (qualcuno ha detto “al lavoro?”).
 .
Quanto scrivi?
Da qualche mese, causa i motivi già detti, meno di un quarto di quanto vorrei. Trovo tempo per scrivere praticamente tutto (o quasi) quello che vorrei, tranne la narrativa. Se consideriamo tutto, scrivo a spizzichi e bottoni circa 90 minuti al giorno. Solo 10 minuti di questi sono dedicati a racconti e lavoro di background sui racconti.
 .
Quante storie hai concluso lo scorso 2012?
Diciamo una decina di racconti, più un romanzo e una raccolta di articoli e senza contare il blog e gli altri speciali e recensioni di saggistica fantastica, simbolica e ludica. Più o meno quello che avrei voluto realizzare e avevo realisticamente il tempo di realizzare, considerando anche il resto della vita da vivere (tutta quella birra non si sarebbe bevuta da sola!).
 .
Quante hai in mente di scriverne quest’anno?
Meno del precedente. Credo proprio che non avrò modo di creare quasi nulla ex novo, nonostante abbia molte idee pronte che aspettano solo di essere realizzate. Voglio però recuperare molte cose iniziate e lasciate a metà e concludere almeno quelle. Diciamo che prometto di concludere 5-6 racconti, 3 librogame, qualche roba relativa a giochi di ruolo e almeno una decina di articoli e recensioni extra-blog.
.
Hai iniziato a scriverne qualcuna? O stai ancora tergiversando?
Entro 10 giorni devo assolutamente concludere la revisione di 3 nuovi racconti per altrettanti concorsi a cui voglio partecipare e almeno altri due testi paralleli.
.
È in ordine il tuo blog?
Sì, questo almeno è un risultato concreto portato a casa nel 2012. Non so se per gli esteti del web 2.0 il mio blog sia davvero perfetto e performante, ma per me è il massimo che posso realizzare e seguire. Ogni volta che creo un post cerco di farlo secondo logiche di comunicazione (su cui sto ancora studiando) sempre migliori e ogni post è linkato internamente e classificato quanto più possibile.
 .
Hai un blog, almeno?
Risposta ovvia. Aggiungo anche che Caponata Meccanica continua a migliorare e cresce costantemente in termini di like, commenti, visite , visibilità e contenuti, ma non si tratta certo di allori su cui riposare (eh bé, ci mancherebbe pure…). Sto studiando molto la comunicazione web del settore blog e proverò a migliorarne ulteriormente la qualità di mese in mese. Lo prometto.
.
Hai mai spedito una tua opera a un editore?
Sì, ormai scrivo solo per contesti che implichino lettori, concorsi e case editrici. Ho poco tempo e quello che applico alla scrittura creativa lo voglio capitalizzare il più possibile per attività che possano confluire in diffusione e pubblicazioni. Ringrazio in particolare Wepub e Origami Edizioni come le migliori case editrici con cui mi sto confrontando con risultati concreti, per la loro dedizione, passione, rispetto per il lavoro e professionalità.
.
Hai mai vinto un concorso letterario?
Con La Trappola ho vinto la prima edizione de I Corti di Librogame’s Land e con diverse altre opere brevi ho raggiunto il podio di differenti concorsi. Numerosi in proporzione (oltre il 50% delle volte) sono poi i contesti in cui ho partecipato a un concorso e sono stato selezionato per “la raccolta” che ne è seguita. Sono proprio questi traguardi che mi stimolano a continuare in questa passione.
 .
Qualcuno ha mai letto le tue storie?
A quanto pare sì. Tra tutti gli attestati di stima voglio citare quello di Gianluca Santini per Un’umida stagione gialla. Per chi volesse aggiungersi all’esiguo numero dei miei lettori, molti dei racconti possono essere trovati nella pagina Narrativa di questo blog.
Pin It

Related Posts

0 Responses to Io Scrittore – un programma per il 2013

  1. cily says:

    Leggo da poco il tuo blog ma ho letto tutti i racconti che hai messo a disposizione e mi sono piaciuti molto.
    Vedrai che nonostante tutti gli impegni il tempo di scrivere lo troverai.
    Dopo un iniziale, enorme confusione riuscirai a rimettere tutto in un ordine, magari provvisorio.
    Te lo dico perchè un anno fa mi è nato il secondo piccolino e inizialmente è stato come in un frullatore, ma poi…se non sei tu a cercare la scrittura è lei che viene da te e nonostante la stanchezza, le darai retta. Vedrai.
    Ancora complimenti per i tuoi traguardi, un grandissimo in bocca al lupo per il 2013!
    E buona scrittura! 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *