Jalizar – La Città dei Ladri

by • 03/01/2013 • Consigli per gli acquisti, News, RecensioniComments (1)5860

Astuti furfanti, abietti stregoni, opulenti mercanti, barbari in cerca di ingaggio e forze oscure che covano sotto le fondamenta delle torri più alte. Questa è Jalizar, la Città dei Ladri, il nuovo scenario per Savage Worlds e Beasts & Barbarians a firma di Umberto Pignatelli.

“Jalizar, Città dei Ladri, l’unico luogo dei Domini dove i Ladri hanno la sfrontatezza di organizzarsi in una Gilda e terrorizzare apertamente i ricchi abitanti della regione.  

Jalizar delle torri grigie, città di opulente casate mercantili che rivaleggiano nel costruire torri sempre più alte, a difesa dei propri possedimenti.

Jalizar, il Fiore corrotto del Nord, città della bellissima Emella dai dodici mariti, luogo di bellezza e putrefazione.

Jalizar, l’Ultima Signora dei Valk, le cui mura non furono mai scalfite dalle orde dei barbari che premevano ai suoi confini, sebbene solo uno sciocco userebbe quest’ultimo nome in un campo Valk.”

.

Provo molta invidia, rosicaggio e rancore nei confronti di Umberto Pignatelli. Dando vita alla sua passione per i giochi di ruolo e le avventure sword and sorcery (la stessa mia passione, per dirla tutta), Umberto ha creato ormai da tempo una propria linea di gioco, la collana Beasts & Barbarians regolarmente realizzata in inglese, illustrata e impaginata come un prodotto assolutamente professionale e pubblicata dalla GRamel.

Beasts & Barbarians sfrutta il regolamento di Savage Worlds, esplicitamente pensato per declinare tutte le varianti del fantastico “pulp” e avventuroso in stile letterario, fumettistico e cinematografico, ma Umberto ha adattato tutto alla propria ambientazione, i Dread Sea Dominions, e costruito un flavour e una collana tutte sue, che ripescano abbondantemente dal “classico” di cui è composto questo genere e si sviluppano poi in maniera sempre nuova e originale.

I modelli di riferimento di Beasts & Barbarians sono ovviamente l’heroic fantasy e lo sword and sorcery di Howard, Vance, Ashton Smith, Leiber e Asprin, con una spruzzata di Moorcock ed Eddings che non fa mai male. Non ci vuole molto a vedere uno spesso sottofondo preso di peso dall’era hyboriana di Conan, su cui si innestano le influenze del Mondo dei Ladri, delle avventure di Fafhrd e Grey Mouser, di Regni Giovani, Averoigne, Lyonesse e chi più ne ha più ne metta. Inutile dire che Umberto le sa tutte e tutte ce le mette, cercando continuamente comunque di innovare il genere e le storie, forte della sua originalità e arguzia tutte italiane, della sua nerdonica conoscenza dei canoni del genere e delle sue lunghe esperienze come giocatore di ruolo, autore e game master.

La settimana scorsa ecco che l’Umberto ci presenta Jalizar, la Città dei Ladri…

“Questo libro descrive nel dettaglio Jalizar, la più grande città di Zandor. Si tratta di un luogo buio e pericoloso, dove regna la corruzione, l’intrigo e il tradimento. Qui, le potenti case mercantili lottano senza sosta contro la gilda dei ladri per il controllo delle immense ricchezze che vengono portate ogni giorno all’interno delle sue mura antiche e colossali. 

Jalizar, insieme a Gis e Faberterra, è probabilmente una delle più antiche città dei Domini. Come sempre accade in casi come questi, le origini del Fiore del Nord si perdono nella notte dei tempi…”

.

Jalizar – la Città dei Ladri è il modulo che più mi è piaciuto dell’intera linea B&B. Jalizar è ovviamente un concentrato di ogni Città dei Ladri di giochi di ruolo e narrativa fantastica: è Lankhmar, è Zamora, è Sanctuary/Rifugio, è Camorr, è Blacksand, è Greyhawk/Falcovia, è Calimport, è Riddleport…

Il libro è suddiviso in diverse sezioni, dalla storia di Jalizar a una bella panoramica della città e di come la maggior parte dei poteri forti è entrato in gioco, fino alla sezione per il Game Master e al bestiario. Il volume copre anche gli avvenimenti più recenti, le usanze tipiche, la vita quotidiana, la presenza delle diverse culture e fazioni che vi si possono trovare e perché queste hanno raggiunto Jalizar, nuove trappole, creature, malattie, reliquie, gilde, presenze misteriose e talenti, oggetti di equipaggiamento, armi e armature, ma anche i temi delle avventure e delle campagne che si possono giocare in questo scenario. Nuove aggiunte alle regole si trovano più avanti, specialmente legate alle abilità e alle funzioni di ladri e simili (e come potrebbe essere altrimenti?).

Simpatica la sezione dedicata alle fogne e a come usarle per inserire in una campagna urbana tipiche avventure in stile dungeon crawling e esplorativo: sotto le fondamenta di Jalizar ci sono ovviamente i resti di una civiltà perduta, di varie città vecchie ormai sepolte, Stregoni delle Fogne, livelli e livelli di condotti e passaggi e tane di mostri orribili, fino alle dimore del Re dei Topi e del Re dei Gatti.

È possibile ovviamente utilizzare Jalizar nelle proprie campagne di Beasts & Barbarians o inserirla nei propri mondi di gioco personali.

Quindi, indossate il mantello nero, controllate la lama del vostro pugnale preferito e uscite nella notte della fetida Jalizar, ma ricordate sempre di guardarvi le spalle, perché non ci si deve mai fidare della Città dei Ladri…

Acquista, gioca e fai giocare Jalizar – City of Thieves!

Ecco il riepilogo di tutto il materiale a disposizione fino ad oggi per Beasts & Barbarians:

Base

Beasts & Barbarians Golden Edition

Scheda del Personaggio

Mappa dei Dread Sea Dominions

.

Avventure

The Cliff Queen’s Court

Carnival of Nal Sagath

Death of a Tyrant

Wolves in the Borderlands

Skinner of Syranthia

Green World

Moonless night over Grimdell

Shadows over Ekul

.

Altro

Personaggi pregenerati

War Paints

Beasts of the Dominions

Tattered Banners

Jalizar – City of Thieves

Prahos Trice Bitten (personaggio pregenerato in omaggio per chi compra la Player guide e l’avventura)

.

Su Caponata Meccanica

Intervista ad Umberto Pignatelli (Agosto 2011)

Death of a Tyrant

Wolves in the Borderland

B&B Golden Edition

Skinner of Syranthia

Citadel of the Winged Gods

Green World

Moonless Night over Grimdell

Shadows over Ekul

Beasts of the Dominions

Tattered Banners

Jalizar – City of Thieves

Pin It

Related Posts

One Response to Jalizar – La Città dei Ladri

  1. Umberto Pignatelli says:

    Grazie per la rece, Mauro! Solo una precisazione: definisci il libro “scenario”, ma in realta` e` un sourcebook, cioe` un manuale di ambientazione. Lo dico a scanso di equivoci, non ci sono avventure in Jalizar (ma ce ne sono 2 in dirittura d’arrivo).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *