Mascherata d’inverno e altre storie

by • 30/05/2014 • Racconti, Roba miaComments (4)3224

Mascherata d’inverno e altre storie – copertina di Jacopo Bissoli

Un piccolo regalo per gli amanti della Caponata. La raccolta che contiene Mascherata d’inverno e altri racconti brevi e istantanei, apparsi in vari concorsi negli ultimi anni. Una lettura veloce e spero gradita!

Mascherata d’inverno e altre storie comprende alcuni racconti brevi e brevissimi che ho scritto negli ultimi anni. La maggior parte di essi ha una storia particolare, ha vinto qualche premio e probabilmente appare da qualche parte sul blog Caponata Meccanica, assieme a indiscrezioni, news e approfondimenti.

Mascherata d’inverno è un racconto scritto per il concorso E-Heroes di Edizioni Scudo. La storia muove dall’idea che le maschere della Commedia dell’Arte siano in parte assimilabili, per concezione e funzionamento narrativo, ai supereroi mascherati dei fumetti moderni… un po’ la stessa cosa che avviene per gli dei e gli eroi della mitologia. Per partecipare, era anche necessaria una scheda del personaggio da creare secondo delle voci ben precise, che trovate prima di questa postfazione.

Il racconto èstato selezionato tra i vincitori e appare nella raccolta che ne è venuta fuori: E-Heroes. Il libro si trova su Lulu, per chi volesse acquistarlo.

Dopo la pubblicazione della raccolta, i fumettisti di Cyrano Comics hanno pensato bene di mettere mani ai vari personaggi (con il consenso dei singoli autori) e di farci una storyline completamente differente, dove i supereroi europei dei diversi racconti, che nella raccolta non si incontrano mai fra loro, compiono le proprie imprese insieme. Il fumetto si chiama E-Heroes – L’alba dei Super-Villains ed è acquistabile dal sito di Cyrano Comics.

L’illustrazione di copertina di questa raccolta e quella a pagina 60 derivano proprio dal fumetto di Cyrano Comics e dagli studi sul personaggio fatti da Jacopo Bissoli.

Fáilte go hEireann! è un racconto che nel 2013 ha superato la selezione per due concorsi diversi: Fantasia 3000 (il titolo era in quel caso “Marianna va in Irlanda”) e 8X8. L’impossibilità per me di essere in Italia ha poi impedito al racconto di procedere nelle selezioni. La storia è ispirata direttamente dalla figura di una mia amica, “Marianna”, venuta in Irlanda come au pair e a cui ne sono davvero successe di cotte e crude… Anche se non certo come alla protagonista del racconto. Mongfinne e i suoi tre figli sono figure storiche e leggendarie irlandesi, in ombra di stregoneria.

Sette amici e un Tesoro è il racconto più “antico” di questa raccolta, scritto durante l’adolescenza e scampato miracolosamente a quindici anni di cancellazioni di floppy e hard disk. Ha ancora qualcosa che mi affascina. L’idea è ispirata da una storia dei Sette Nani apparsa su Topolino (I Sette Nani e l’incantesimo della Regina), tanto per dire quant’ero giovane…

La schiera furiosa è il racconto vincitore del concorso Sidhe – Il popolo delle collinedi Plesio Editore, nel 2013. La storia è un ovvia riproposizione della leggenda della “Schiera furiosa” o della “Caccia Selvaggia”, diffusa in tutta Europa, ma con un risvolto finale ironico e fatato. I tre folletti che appaiono alla fine portano i nomi storpiati (e le personalità) di tre miei ex colleghi.

Glauco è un racconto breve ideato per la rivista Ufficio Spettacoli, all’epoca un diffusissimo quindicinale di Messina. Quando ho proposto al direttore di entrare nella redazione con una rubrica fissa, ho inviato questo racconto, qualora fossero più interessati alla narrativa, e un articolo sulle leggende di Messina, qualora fossero più interessati a saggistica “misteriosa”. La scelta cadde sulla seconda opzione e la mia collaborazione con Ufficio Spettacoli durò anni. La rubrica si chiamò Il Codice Cariddi e l’insieme di tutti gli articoli costituisce oggi il mio libro omonimo, di cui sono molto orgoglioso. Il racconto è anche collegato a uno scenario per gioco di ruolo che ho scritto anni orsono, chiamato L’Ombra sotto il Faro.

Non è più il cane è stato scritto di getto come parte di un trittico, assieme a Non è più il gatto e Non è più l’uomo. Questi ultimi due hanno fatto più strada, mentre il primo appare invece qui per la prima volta.

Non è più il gatto è stato scritto sull’onda dell’ispirazione provocata dal mio gatto René, che di notte miagolava e graffiava la porta della mia camera da letto, cercando di entrare. Sveglio, con il viso schiacciato sul cuscino, mi sono davvero chiesto se quello fosse ancora il mio gatto o piuttosto una qualche creatura d’incubo… Il racconto è poi stato selezionato per l’antologia 50 Schegge di Terrore del portale Letteratura Horror.

L’uomo che concedeva autografi è stato scritto per il concorso RiLL 2012 e ispirato alle atmosfere di Lucca Comics & Games, luogo di innumerevoli appuntamenti fantastici e presentazioni librarie. É una citazione voluta del racconto Nyarlathotep di H. P. Lovecraft.

Scarica Mascherata d’inverno e altre storie in versione PDF, MOBI o EPUB!

 

Pin It

Related Posts

4 Responses to Mascherata d’inverno e altre storie

  1. Yaztromo says:

    Anche secondo me la storia dei sette amici e un tesoro ha il suo perche’.
    Si collega a diversi archetipi, ha una sua struttura simile ad una fanvola… funziona.

  2. Daniele says:

    Ciao 🙂
    Ti avviso che il link EPUB non funziona (da anteprima non disponibile e manca anche il link di scaricamento). Il mio kobo dovrebbe mangiarsi anche i MOBI, comunque, perciò lo leggerò quanto prima 😀

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *