Ninja – novità per il gioco di ruolo

by • 10/01/2013 • Consigli per gli acquisti, Dal LibroGame al Gioco di Ruolo, NewsComments (0)2088

534561_10151272487958466_110365016_n

La serie inglese The Way of the Tiger, in italiano tradotta come Ninja, è opera di Mark Smith e Jamie Thomson e sta per diventare un rpg pen and paper della Megara Entertainment. Ecco quello che si sa del gioco di ruolo di Ninja!

Il mondo di Orb fu presentato per la prima volta nel 1984, quando Smith e Thomson scrissero il volume 11 di Fighting Fantasy, Talisman of Death. Qualche anno dopo, gli autori furono in grado di avere una serie propria che decisero di ambientare nello stesso setting, dando però un tono più “orientale” alle vicende narrate. Il protagonista della collana divenne un ninja, una figura del medioevo giapponese velata di mistero e leggenda, assorta quasi a mito giovanile nei primi Anni Novanta.

L’eroe di turno è Vendicatore, seguace di Kwon il Redentore e maestro nel combattimento senza armi. Dopo una vita di duro addestramento nell’Isola Mistica dei Sogni Tranquilli, il ninja è pronto a sbarcare sul continente per compiere il suo destino: per prima cosa vendicare la morte del padre adottivo e recuperare le preziose Pergamene di Kettsuin, in seguito liberare e governare la città di Irsmuncast.

I librogame si distinguevano per un buon livello di scrittura, la caratterizzazione del mondo di Orb e meccaniche di gioco innovative e particolari, come la scelta delle arti marziali del personaggio e la possibilità di decidere diverse tattiche di attacco per ogni combattimento. Tutti quelli che conoscono il librogame sanno di cosa sto parlando: i colpi a disposizione di Vendicatore sono un classico indimenticabile della narrativa interattiva.

2reqdc6

La Megara Entertainment ha deciso di puntare quindi su questo prodotto abbastanza buono, ma datato, per creare una nuova linea di gdr dopo quello di Fabled Lands che già avevano rilasciato l’anno scorso. Gli sviluppatori, David Walters, Mikaël Louys (proprietario della Megara stessa), Michael Spencelayh, Paul Gresty, Marcus Spencer e Richard S. Hetley, ne hanno parlato di recente in rete e diverse sono le cose che sappiamo adesso di questo gioco:

  • Il manuale base avrà più di 200 pagine a colori, con copertina rigida e illustrazioni originali al suo interno, il che vuol dire che non ci saranno le (bellissime) illustrazioni in bianco e nero di Bob Harvey ma altre che, mi spiace, a mio giudizio non sono paragonabili.
  • Mark Smith, uno dei due autori originari contribuisce al progetto con delle note, consigli generali e ogni sorta di suggerimento sul lavoro del team che poi sta davvero realizzando il manuale.
  • Il mondo di gioco è ovviamente Orb, che sarà descritto in ogni dettaglio organizzando e ampliando il materiale originale dei vari librogame. Come nelle avventure originali, grande parte della politica e della società del setting è influenzata dalle Chiese, dai Templi e dalle Organizzazioni che fanno capo agli Dei del pantheon di Orb. Anche tutti i personaggi giocabili dovrebbero essere membri di una di queste organizzazioni, con poteri e abilità ben codificati dall’appartenenza al proprio ordine. Perfino gli Dei e la loro influenza sul mondo è stata in qualche modo dettagliata.

301296_10151332991018466_1554247689_n

  • Le classi di personaggio tra cui scegliere sono 18, ciascuna con dei percorsi di crescita, un equipaggiamento di base e dei talenti ben precisi. Non manca ovviamente il Ninja della Via della Tigre.
  • La maggior parte delle regole è cambiato e le caratteristiche di gioco sono diverse, ma si è deciso di tenere l’Energia Interiore e altri dettagli tipici dei librogame.
  • Nel manuale sarà compresa una prima avventura ben dettagliata che si intreccerà con gli eventi dei librogame, mentre altre campagne sono in fase di ideazione e la loro pubblicazione dipenderà ovviamente dal successo della prima uscita.
  • Presente, ovviamente il Bestiario.

Una versione speciale del Manuale, con autografi e altro materiale è già a disposizione sul sito della Megara.

 484147_10151330039378466_1320475035_n

Per chi volesse recuperare i librogame originali su Amazon.it:

Vendicatore!

Assassino!

Usurpatore!

Signore supremo!

Guerriero!

Inferno!

Pin It

Related Posts

0 Responses to Ninja – novità per il gioco di ruolo

  1. Alon Padisha says:

    Sembra abbastanza promettente. Ninja era una delle mie serie preferite, infatti ho conservato tutti i volumi (anche il sesto, pur con la voglia di buttarlo giù dalla finestra, chi l’ha letto mi capisce)
    Mi avevano colpito effettivamente la qualità sopra alla media dei testi e il modo non superficiale in cui era trattata la religione, che influenzava alleanze, politica e stile di vita dei personaggi di Orb.
    I cattivi poi erano memorabili, a cominciare dalla bella Foxglove, vero prototipo di bastardaggine femmminile, per arrivare al generale Honoric e al gruppo capeggiato dalla donna d’arme Cassandra.
    Uniche note dolenti appunto il sesto volume col suo appparente schema a perdere, privo di senso senza un settimo capitolo e le illustrazioni che per i miei gusti non erano il massimo.

    Spero in una buona descrizione del mondo di orb e magari in un’avventura che colmi il vuoto alla fine della serie dei librogame (si vede che mi è rimasta sullo stomaco 🙂

  2. ursha says:

    “Le classi di personaggio tra cui scegliere sono 18, ciascuna con dei percorsi di crescita, un equipaggiamento di base e dei talenti ben precisi. Non manca ovviamente il Ninja della Via della Tigre.”

    Questi elementi fanno pesare ad un gioco abbastanza complesso. Come ho già avuto occasione di dire su librogame.net temo che non sia esattamente il tipo di materiale di cui le persone con sempre meno tempo libero abbiano veramente bisogno.

  3. maurolongo says:

    Oddio Ursha, non lo so. Secondo me questi talenti sono del tipo “scegli 2 delle 5 arti principali (acrobazia, sparare con la cerbottana, arrampicarsi, camuffamento)”. Al secondo livello puoi scegliere 1 tra le 5 arti supreme (punti segreti di pressione, bloccare il respiro, conoscere i segreti del corpo). Niente di più complesso di questo… Poi non so…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *