Oggettistica di Lupo Solitario -3

by • 14/04/2011 • Lupo SolitarioComments (0)2985

Questo contributo deriva direttamente da uno dei primissimi Magazine di Librogame’s Land e porta la firma di Daniele “Falco della Tempesta” Sterrantino. Dato che questo blog è dedicato anche a Lupo Solitario e soprattutto al Lone Wolf Multyplayer Gamebook della Mongoose Publishing, potrebbe essere utile riproporlo a tutti gli appassionati della saga. Le prime parti dell’articolo possono essere trovate QUI e QUI.

3- OGGETTI “VERAMENTE” SPECIALI (libri 1-5)

Questa è la categoria senza dubbio più affascinante e che merita più spazio. In essa sono racchiusi tutti gli Oggetti più importanti, che possono essere determinanti per la riuscita o il fallimento di un’impresa. A volte il tema dell’avventura è proprio la loro ricerca o la loro distruzione. Sicuramente la serie di Lupo Solitario ha nella precisa descrizione e nell’influenza di questi Oggetti nella storia uno dei suoi punti di forza.

Veniamo alla loro descrizione in ordine di apparizione.

La prima è la Stella di Cristallo, simbolo della Confraternita omonima cui appartengono tutti i maghi di Sommerlund. Appesa ad una catenella da portare al collo, non è rilevante tanto per i suoi poteri (in alcuni casi fornisce protezione) quanto per ciò che rappresenta: è infatti il simbolo della grande amicizia che lega Lupo Solitario e Banedon, giovane mago e in seguito capo della Corporazione che spesso aiuterà (e sarà aiutato) dal Ramas.

Nella sua seconda avventura Lupo Solitario deve recuperare quello che è l’Oggetto per eccellenza, la meravigliosa Spada del Sole, riportando in cambio agli alleati di Durenor che la custodiscono il Sigillo di Hammerdahl. Questa splendida lama di origine divina, impugnabile solo da un Ramas, è un autentico flagello per i Signori delle Tenebre, che incenerisce all’istante, ed un aiuto impareggiabile in ogni combattimento. Recuperarla servirà a liberare Sommerlund dall’invasione e a dotare LS di un’Arma dall’incommensurabile potenza, ovviamente da usare con attenzione in certi casi. Nel viaggio verso Durenor, prima di entrare in possesso della Spada, è vantaggioso trovare la Lancia Magica, un’arma che non dà benefici nei normali combattimenti ma che può essere determinante se ci si trova di fronte un Helghast (per prenderla è tra l’altro necessario ucciderne uno). Ovviamente una volta in possesso della Spada del Sole, la Lancia Magica non ha più nessuna utilità.

Nel deserto ghiacciato di Kaltenland, se si ha la pazienza di cercare e un po’ di fortuna si possono trovare due oggettini niente male: l’Elmo d’Argento e la Sfera di Fuoco. Il primo aumenta la Combattività, e certo non serve dire altro. La seconda è uno degli oggetti speciali più utili, dal momento che fornisce una luce ogni qual volta ce ne sia bisogno senza rischi di spegnimento, senza più necessità di torce e lanterne che sono oltretutto meno affidabili. C’è poi un bella e preziosa pietra che però è meglio non portare con sé, dato che il possesso prolungato di una Pietra della Morte può essere letale.

Per chi riesce a impedire il sacrificio sull’orlo del Maakengorge c’è un notevole premio, il Pugnale di Vashna. La sua splendida lama nera e serpeggiante non ha solo un valore estetico, infatti il Pugnale è un’arma potentissima contro i Signori delle Tenebre, utile in particolare quando è meglio tenere nascosta la Spada del Sole o quando bisogna uccidere l’invincibile Sultano Kimah. Purtroppo viene forzatamente perso nel n° 16, durante un’escursione sul Pianeta delle Tenebre.

Nell’avventura conclusiva della prima parte della saga di Lupo Solitario, gironzolando per il palazzo del Sultano, ci si imbatte nella Mazza Ingioiellata, che pur non portando grandi benefici in Combattività è comunque un’arma superiore a quelle tradizionali. Bisogna però aspettare la fine per impadronirsi di uno dei tesori più preziosi per un Ramas, il mitico Libro del Ramastan. Con esso il nostro giovane Maestro Ramas può iniziare la strada verso il rango di Grande Maestro, raggiunto solo da Aquila del Sole, il primo Ramas.

Pin It

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *