Pathfinder – Arriva Shattered Star

by • 11/09/2012 • Consigli per gli acquisti, Dungeons&Dragons, News, Pathfinder, RecensioniComments (0)1964

Il gioco di ruolo fantasy più premiato di quest’anno continua inarrestabile le sue pubblicazioni. La campagna Shattered Star è appena iniziata, con la pubblicazione del primo modulo. Si chiama Shards of Sin e riporta i giocatori nella selvaggia e conturbante terra di Varisia, prima ambientazione creata per il role-playing game della Paizo.

Dopo la riedizione di Rise of the Runelords in edizione speciale di un mesetto fa, ecco che la serie degli Adventure Path di Pathfinder RPG continua con l’undicesima collana e il sessantunesimo modulo complessivo (ogni collana di questi moduli -o “Adventure Path”- è una campagna costituita da 6 avventure collegate).

Shards of the Sin apre quindi la serie di sei uscite dell’arco narrativo di Shattered Star, che si colloca cronologicamente dopo gli eventi di Rise of the Runelords, Curse of the Crimson Throne e Seconda Oscurità (ma parallelamente a Jade Regent) e riporta gli avventurieri sulle tracce di un potentissimo artefatto di età Tassiloniana, quella stessa Stella Spezzata che da il nome alla campagna.

Shards of Sin è già in vendita anche in Italia (in inglese però) e la Player Guide della campagna è come sempre scaricabile gratuitamente dal sito della Paizo. La qualità grafica e contenutistica di queste due uscite è superba e ormai la chiarezza dei contenuti, la fruibilità del testo e dei riquadri e la praticità di gioco di questi moduli arrivano all’eccellenza. Voto meno entusiasta per quello che riguarda originalità della trama e interesse generale nelle vicende di gioco. La campagna ruota attorno a un manufatto potentissimo spezzato in sette frammenti, a loro volta nascosti in dungeon “a tema” e bramati da diverse forze in gioco, nonché in grado di risvegliare un malvagio e antico potere. Gli avventurieri dovranno girare su e giù per Varisia per trovare i sette frammenti, resistere al potere oscuro che ne promana, ricomporre la Stella Spezzata e infine abbattere il terribile mostro finale collegato all’oggetto, nientepopodimeno che sua mammasantissima il Primo Imperatore di Thassilon, a paragone del quale anche i sette Runelords sono dei semplici arrivisti dilettanti.

Una storia sicuramente epica ma abbastanza “scontata” e troppo facile da seguire per Master e Giocatori, senza una grande componente di originalità o un “tema” speciale di fondo (tipo “pirati”, “giappone”, “drow”, “arabia” degli altri Adventure Path). Per questo motivo non sembra rappresentare “la più bella campagna” di Pathfinder pubblicata finora, ma magari le prossime uscite saranno in grado di migliorare il bilancio complessivo. Anche l’ambientazione non porta niente di nuovo alla serie: Magnimar e Varisia erano già conosciute e oggetto di così tanti tra speciali e moduli geografici che non c’è più molto di eccitante da scoprire in questi due (seppur fantastici) scenari. Menzione speciale di bruttezza per il bestiario presente in Shards of Sin: le creature illustrate sono talmente grottesche e inutili che sembrano messe lì esclusivamente per riempire il doveroso capitolo dei mostri.

In conclusione, una campagna che si preannuncia bella ma non eccezionale, in attesa del prossimo Adventure Path, previsto per il 2013: Reign of Winter!

Per chi volesse metterci le mani sopra tramite Amazon.it:

Pathfinder Adventure Path: Shattered Star Part 1 – Shards of Sin

Altre uscite Adventure Path

Pathfinder GDR – Manuale Base

Pathfinder GDR – Guida del Giocatore

Pathfinder GDR – Bestiario

Pathfinder Roleplaying Game Beginner Box (in inglese!)

Freeport Companion (una bellissima ambientazione piratesca – in inglese)

Pin It

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *