Pubblicare un libro con Amazon – Cominciamo!

by • 29/02/2012 • Codice Cariddi, News, Roba mia, SaggiComments (52)9957

Ieri ho cominciato un esperimento di auto-pubblicazione e voglio vedere fin dove arriva. Nel frattempo vorrei renderne conto, per magari essere d’aiuto a quelli che intendono seguire la stessa via.

Come fare a pubblicare un libro con Amazon?

Knowhow di base

Sono partito dal livello di base che più di base non c’era. Innanzitutto ho appreso del formato .epub solo qualche mese fa e di cosa fossero i Kindle e del formato .azw qualche giorno fa… Inoltre non ho alcun dispositivo e-reader (a parte il portatile e i convertitori scaricati, se valgono) e non conosco affatto la tecnologia collegata, le marche, le prestazioni, i vari aspetti professionali di questo lavoro e nemmeno la terminologia corretta. A tutti gli effetti ero e sono una e-bestia.

Quello che sapevo ho cominciato ad apprenderlo dall’impagabile Matteo Poropat e da alcuni post di questo blog di un operatore del settore. Ma poi ho smesso di leggere e cominciato direttamente a smanettare.

Perché pubblicare?

Questa è la prima domanda che bisognerebbe farsi. È vano che un piccolo autore, dilettante, esordiente, sconosciuto o semisconosciuto che dir si voglia cerchi un rientro economico dalle proprie pubblicazioni, specialmente se in italiano. Lo scopo primario dovrebbe essere (per me almeno lo è stato) pubblicare nel senso più proprio del termine, ovvero “rendere pubblici”, diffondere, i propri testi. Un testo (sia esso articolo, racconto, romanzo o saggio) che non viene letto è un non-testo. La funzione di uno scritto è legata a quella di essere letto, quindi un autore esiste quanto più ha dei fruitori della propria opera. Chi volesse pubblicare un proprio testo dovrebbe probabilmente aderire per prima cosa a questa considerazione.

Cosa pubblicare?

Nel mio caso ho scelto una serie di articoli collegati scritti per un magazine tra il 2007 e il 2011. I lettori di questo blog li troveranno tutti QUI, liberamente consultabili e gratis. Questo mi ha liberato di molti problemi: avere un testo corposo, avere un testo verificato e corretto, avere un testo che ha già una logica interna e una struttura. Insomma mi trovavo il lavoro già fatto. Se dovessi dare dei consigli direi: realizzare un testo di almeno 100-200 mila battute, su un unico argomento, coerente, che possa verosimilmente interessare un pubblico qualsiasi. È importante ovviamente verificare e correggere il testo.

Cosa verrà fuori alla fine di tutto questo?

Avrete realizzato un Kindle Book, ovvero una versione digitale in formato .azw del vostro libro (attenzione: non sarà un .epub, ma una roba simile!). Il Kindle è un e-reader, ovvero un lettore di libri elettronici commercializzato da Amazon. Tutti i libri digitali che Amazon tratta sono destinati al Kindle e sono Kindle Book, ma possono essere letti tramite programmi specifici su qualsivoglia altro dispositivo (credo) compresi iphone, ipad, blackberry, android, pc e mac. Questo vostro Kindle Book è un libro (digitale) a tutti gli effetti, che può avere il suo codice ISBN ed essere quindi una pubblicazione a tutti gli effetti. Il vostro libro caricato su Amazon con un valido ISBN e 3 download ha lo stesso valore legale dell’ultimo romanzo di Stephen King in 10 milioni di copie. Potrete incontrare Stephen King per strada e chiamarlo “collega”

Ecco un Kindle – Questa non è pubblicità: io non so com’è, non ce l’ho e non conto di comprarlo…

Perché un ebook? Perché Amazon?

Pubblicate (rendete pubblici) i vostri testi in ogni modo che vi viene in mente, tranne che pagando per farlo. Ci sono molte piattaforme e siti di self-publishing, print on demand, upload e download di file (non sarà neanche la terminologia giusta, immagino). Usateli tutti, senza pensare a guadagnare nulla. Se vi va, fatevi stampare un centinaio di copie del vostro libro da un sito specializzato, tipo librofacile, il mio libro o lulu e fateveli spedire a casa per poi regalarli a tutti gli amici e parenti. È una bella variazione sul tema e un regalo che farebbe piacere a chiunque, senza costringere le persone a voi care a essere le uniche a leggere la vostra opera, magari pagandola pure. Alla fine di tutto, pubblicate anche su Amazon, che è in assoluto il leader del settore mondiale degli ebook. Magari otterrete qualche lettore in più.

Cosa fare quindi per pubblicare un ebook per Kindle?

Non c’è nulla di più semplice, tanto che anche una e-bestia come me c’è riuscita in 10 minuti.

Per prima cosa bisogna entrare sul sito di Amazon e aprire un account. Chi già ne ha uno può usare quello. Se il vostro libro è in italiano conviene cominciare con Amazon.it, altrimenti andate direttamente ad Amazon.com. In qualsiasi lingua il libro sarà scritto, sarà comunque disponibile in ogni Amazon.qualcosa di tutto il mondo.

A questo punto, la pagina per pubblicare dovrebbe essere questa: Amazon Kindle Direct Publishing!

Ecco quello che vi si chiederà:

  • Titolo, Autore, Diritti eccetera… non ci sono tiritere legali particolari a cui stare attenti, ma assicuratevi che sia tutto in ordine.
  • Un testo definitivamente corretto, ben scritto e corposo: vi verrà richiesto di salvarlo in .html sul vostro computer e poi di caricarlo sul sito. Amazon lo trasformerà in un file .azw per Kindle e lo inserirà a procedura completata nelle sue librerie. Se volete, esiste anche la possibilità di farsi convertire il libro da siti e professionisti del settore convenzionati con Amazon: io non ne vedo alcun motivo.
  • Link interni e sommario: per essere davvero funzionale e scorrevole un libro digitale dovrebbe avere molti link interni (per esempio quelli del sommario) che permettono di saltare subito da una parte all’altra del testo, trovare i paragrafi, tornare al sommario stesso velocemente. Vi verrà chiesto di aggiungere questi rimandi interni prima di salvare il file in .html.
  • Una copertina del libro. Realizzate una copertina semplice ma accattivante. Se siete bestie come me nell’uso di programmi di grafica, non fate pasticci! Va bene una cosa semplicissima con un testo centrato e magari un’immagine nitida e chiara al centro. Assicuratevi di prendere qualcosa di classico: le opere d’arte “storiche” ad esempio possono essere utilizzate legalmente senza problemi.
  • Parole chiave, categorie, target di clienti, presentazione dell’opera: vi verrà chiesto di riempire queste voci. Dovrete mettere parole chiave che possano essere evidenti nei motori di ricerca e chiarire bene le informazioni per far trovare e scegliere il vostro libro tra un milione di altri.

Bisogna seguire le banalissime istruzioni e il gioco è fatto.

Ecco il mio libro “in vetrina”. Pubblico dunque esisto!

A questo punto, oltre che autori, sarete diventati anche editori di voi stessi. Io mi ci sono sentito così orgoglioso che ho realizzato questo lunghissimo post. Vediamo, se ne vendo una copia vi farò sapere… Nel frattempo proverò a smanettare ancora attorno a questa cosa.

Cosa viene dopo?

A questo punto bisognerebbe promuovere il proprio libro in qualche modo. Se siete bravi, avete già un circuito, un blog, un seguito di amici, dei forum dove parlarne. Se siete davvero interessati a rendere pubblico quello che fate, state facendo promozione di voi stessi da anni. Altrimenti, cominciate ora. Ripeto: non cercare di vendere niente a nessuno, ma cercate di diventare conosciuti e di veder conosciuti i vostri testi. Poi si vedrà…

Disclaimer: il libro è mio e il blog è mio, quindi potrebbe sembrare tutta una supercazzola per farmi pubblicità. Il fatto che i testi del libro siano presenti già sul blog gratis dovrebbe scaricarmi da questa eventuale accusa.

Pubblicare con un libro con Amazon – Guida completa

.

Pubblicare un libro con Amazon – Burocrazia!

Pubblicare un libro con Amazon – Risultati e Domande Frequenti!

Pubblicare un libro (cartaceo) con Amazon – CreateSpace

Libri e racconti gratuiti per Kindle   1   2   3

CreateSpace a disposizione anche per gli scrittori italiani

CreateSpace – Qualità del Print on Demand di Amazon

Pubblicare un libro (cartaceo) con Amazon – CreateSpace

Affiliarsi ad Amazon

Lista Editori a Pagamento

Pin It

Related Posts

52 Responses to Pubblicare un libro con Amazon – Cominciamo!

  1. enrico c says:

    grazie veramente!
    ma mi spieghi come hai fatto a trovare quella pagina di amazon?

    • maurolongo says:

      Salve Enrico. Quale pagina?

      • Brenda says:

        CIAO SEI STATO DI GRAN AIUTO PER ME! ho cercato tanto di saper come fare per pubblicare il mio libro su amazon, anche su quello del 30 o 70 per cento non ho capito cosa sia.Io ho fatto un fantasy e fra poco finiro un romanzo. Vorrei tanto pubblicarli su amazon ma come funziona il dirito di autore?…ho paure di essere copiata. vorrei che miei libri siano publicati in vari lingue e in tutto il mundo. perdonami il mio italiano terribille io parlo spagnolo, ma vivo in italia 😀

  2. alessandra says:

    Sono passati oltre tre mesi ( mi pare) da quando hai scritto che saresti stato a vedere se qualcuno ti avrebbe comprato….sei stato comprato? com’è andata a finire? mi interessa il LIETO FINE…qualunque esso sia. (Del resto ciò che è “lieto” è soggettivo.)

  3. maurolongo says:

    Ottima domanda, ti ringrazio per avermela fatta!! 😉 Oggi mi sono incuriosito pure io e sono andato a verificare. Fino a questo momento ci sono stati 21 download gratuiti nei giorni di promozione e 12 unità vendute correttamente. Il libro non ha avuto alcuna pubblicità se non da parte mia (accidenti, devo ricordarmi di mettere il link ad ogni puntata di “Codice Cariddi” sul blog!!) ma ci sono comunque 2 recensioni. Una è stata prezzolata ed è di mio fratello, l’altra è spontanea e ben gradita e non so di chi sia…
    Aggiungo che allo stato attuale il mio kindle book si trova alla posizione 4.187 a pagamento nell’intero Kindle Store Italia, alla posizione 3 per la categoria kindle book di Archeologia e alla posizione 27 tra i libri di archeologia più venduti (kindle o cartacei).
    Un bel traguardo, tutto sommato….

  4. sergio says:

    si può pubblicare con kdp usando uno pseudonimo?
    sergio

  5. federica says:

    Ciao! io ho un problema tanto stupido quanto banale: vorrei cheil libro fosse scaricabile gratuitamente ma Amazon considera il mio account tipo “Editore” e non mi da nessuna possibilità di pubblicarlo gratis…. Eppure io ho visto alcuni libri gratuiti sul sito! Grazie

    • maurolongo says:

      Ciao, se ho capito bene come funziona, tutti i libri che un autore può caricare devono essere distribuiti a pagamento e non possono essere messi “in vetrina” gratuitamente. Amazon infatti ci deve guadagnare, altrimenti non metterebbe su il servizio stesso. I libri gratuiti sono ad esempio i classici o tutti quelli che possono essere distribuiti senza copyright. Credo che il problema sia questo!!

  6. Chiara says:

    Ciao, ho letto il tuo post ed era molto utile! 🙂 Grazie! 🙂 Mi hai dato una buona idea, visto che stavo cercando un metodo per poter pubblicare i miei pensieri. gironzolando sul sito, ho trovato un’altro servizio su amazon, che parla del “pubblicare il blog” sempre su kindle. Ne sai qualcosa? Grazie!

  7. maurolongo says:

    Ciao chiara, scusa se ti rispondo solo adesso. Ho fatto in questi giorni qualche ricerca su questa possibilità (pubblicare un blog) ma non sono riuscito a trovare altre informazioni. E’ chiaro che puoi prendere i singoli articoli del blog, renderli “coerenti” e metterli assieme in una pubblicazione, ma sinceramente non so se esista uno strumento che ti converta direttamente un blog in un libro. se trovo qualcosa del genere ti faccio sapere!!

  8. maurolongo says:

    Wow! fantastico… ora me lo studio per bene,,, Grazie mille per la segnalazione 🙂

  9. americka says:

    Ciao.. guarda io nn ho capito molto… pago per pubblicare sto libro?

  10. maurolongo says:

    Mi dispiace di apprendere che non hai capito: pensavo di essere un buon divulgatore 🙂
    Venendo alla tua domanda, “assolutamente no”. Chi mai pagherebbe per pubblicare? Il concetto che Amazon supporta è quello di pagare l’autore con percentuali del 35 o del 70% del prezzo di copertina per ogni copia venduta, senza limiti minimi di copie.

    • lorerama says:

      Ciao, tempo fa avevo letto attentamente il tuo post e devo dire che mi è stato molto utile. Se permetti vorrei dirti anche la mia esperienza visto che ho appena pubblicato un ebook e mi piacerebbe dare dei consigli ai futuri autori.
      Per prima cosa concordo assolutamente con te riguardo il creare il proprio ebook autonomamente. io mi sono dannato per capire come funzionano i vari calibre e sigil ma alla fine l’ho avuta vinta (anche se quelche errorino lo noto nei miei file finali).
      Riguardo la pubblicazione mi permetto di dirti che io mi sono rivolto di un servizio (che ora non nomino per non fare pubblicità ma se volete lo dico); con soli 4 euro, questi signori mi hanno dato un isbn e la pubblicazione su tutti i canali di vendita più importanti inclusi Amazon e iTunes (avevo già provato a pubblicare da solo su itunes e giuro che è stato un delirio: una giornata spesa per poi ricevere una mail dalla apple che diceva che il file non era idoneo!). Quindi credo che un piccolo investimento (ma minimo però!) si possa fare (soprattutto per l’ISBN).
      NATURALMENTE ai signori del servizio bisogna dare il file già completo e tecnicamente perfetto: conversioni, cover e aggiustamenti hanno un costo a volte anche rilevante.
      Ciao a tutti. Lorenzo Ramadoro

      • maurolongo says:

        Grazie di aver condiviso la tua esperienza, Lorenzo. Sono assolutamente d’accordo con te: quando ci vuole un aiuto da parte di professionisti va sempre bene, ci mancherebbe altro!! Siano essi impaginatori, grafici, esperti di editing, copywriter e altri tecnici di questo tipo. La cosa che io sempre contesto è quando si “paga per pubblicare” (non per stampare, beninteso) nel senso di una casa “editrice” che chiede contributi agli autori per pubblicare e distribuire il libro. In quel caso trattasi solo di tipografia camuffata.

      • davide says:

        ciao Lorerama, mi faresti sapere il nome di tale servizio?
        testidavide@libero.it

        grazie mille
        D

      • Fabio says:

        Ciao Lorenzo anche a me interesserebbe sapere il sito devif@tiscalinet.it Grazie.

      • Alessandro Sartori says:

        Ciao Lorenzo, anche io sarei interessato a quel servizio di pubblicazione: me lo indicheresti per favore? Grazie mille, Alessandro ps: alessandrosartori1@gmail.com

  11. Fabio says:

    Ciao Mauro,

    articolo davvero interessante grazie.

    Io sono in contatto con una casa editrice itaiana per pubblicare la mia tesi di dottorato. Lì mi hanno chiesto un contributo di 350 € per gli oneri di pubblicazione. La distribuzione è tradizionale via librerie e ti danno 5 copie cartacee del libro. Un’altra on line mi ha chiesto 200 € con distribuzione esclusivamente via Amazon. Nessuna copia omaggio o distribuzione cartacea. A quanto dici tu a questo punto posso pubblicare e distribuire io gratuitamente via Amazon. Fantastico!

    Vorrei solo alcune delucidazioni:

    1. Con Amazon c’è la “cessione esclusiva dei diritti di pubblicazione”? Ovvero non si può poi pubblicare con qualcun altro?
    2. Al libro viene assegnato un ISBN?
    3. Il prezzo di vendita chi lo decide?
    4. La percentuale chi la decide?

    Grazie delle info che vorrai darmi.

    P.s.: ho cercato il tuo e-book su Amazon ma non lo trovo 🙁

  12. Ciao! vorrei capire una cosa: io devo ancora richiedere il numero ISBN e pensavo di pubblicare gratis su itunes (se lo si pubblica su itunes gratis non serve manco il codice ISBN che ovviamente viene però richiesto s elo si pubblica a scopo vendita) il mio libro per capire un attimo come può andare (una serie di storie brevi così per vedere) ma non c’è su amazon questa possibilità?
    Inoltre cosa si deve fare per i diritti d’autore?
    Scus ama temo di essere ancora più “bestia” di tutti n queste cose.. sono proprio nuova malgrado la mia età avanzata… puoi aiutarmi?

  13. maurolongo says:

    Ciao Mademoiselle! Non so su iTunes ma su Amazon in pratica gratis non si può pubblicare. Devi farlo scegliendo un prezzo e seguendo la procedura, mi spiace! Per i diritti e altre questioni simili puoi guardare l’altro articolo collegato a questo: http://maurolongo.wordpress.com/2012/03/09/pubblicare-un-libro-con-amazon-burocrazia/ Dagli un’occhiata e vedi se lì c’è la risposta che ti serve! Ciao 🙂

  14. Alessandro Sartori says:

    Ciao Mauro, bellissimi questi articoli …a dir poco illuminanti !!! Avrei una domanda ( ho letto anche l articolo sulla burocrazia di Amazon ma ho ancora un dubbio): come devo are per avere i diritti sul mio ebook? Cioé, nel momento in cui lo scrivo , ed é inventato da me percui inedito, devo are qualcosa oppure ne ho automaticamente i diritti? O devo rivolgermi tipo alla SIAE o simili? Scusa l ingenuità della domanda ma sono proprio un neofita del settore 🙂
    Grazie mille e complimenti ancora, Alessandro

  15. maurolongo says:

    Ciao Alessandro, se ho capito bene Amazon ti richiede PRIMA di pubblicare che tu sia titolare dei diritti, cioè che quello che pubblichi è tuo. Una volta che lo hai fatto e che pubblichi a quel punto nessuno te li può più togliere, perché quella pubblicazione ha valore legale a tutti gli effetti.

  16. Laura says:

    Ciao Mauro,puoi aiutarmi?A giorni pubblicherò il mio primo romanzo su Amazon,però ci sono ancora alcune cose che mi sfuggono,e prima di agire vorrei togliermi ogni dubbio.Innanzitutto la copertina: ho trovato l’immagine adatta su Deviantart,e ho domandato all’autrice se potevo utilizzarla.Lei ha accettato e mi ha chiesto se in cambio il suo nome poteva apparire fra i collaboratori del romanzo,assieme al link della sua pagina di lavori.Insomma,vorrebbe in cambio un pò di pubblicità,ed a me francamente va benissimo,dal momento che non ha voluto soldi.Ma è possibile effettuare una simile operazione?E quando il romanzo apparirà su Amazon,in che modo il suo nome sarà visibile?Comparirà nella descrizione del libro assieme al prezzo,autore eccetera?Non so se hai compreso la domanda,spero di essere stata chiara.
    Un’altra cosa: dal momento che non ho un conto corrente ma soltanto un libretto di risparmio alla posto,mi è possibile utilizzare quello di qualcun altro,anche se non è mio parente?Ti ringrazio tantissimo ed attendo risposte.Laura.

    • maurolongo says:

      Ciao Laura, ti dico quello che posso.

      Per quello che riguarda i crediti all’autore della copertina ti consiglio di mettere il nome e il link , diciamo, in seconda di copertina… o comunque tra i crediti generali del tuo libro. Inoltre puoi inserirla tra i “collaboratori” quando crei l’articolo KDP. Dovrebbe essere una delle prime opzioni che il sistema ti richiede dopo aver messo il TUO di nome, come autore. In questo caso comparirà come nome “attivo” (cliccando si aprirà una pagina creata apposta per quella persona). Le info relative sono qui: https://kdp.amazon.com/self-publishing/help?topicId=A15JL56ZKVMPGJ

      Se vuoi utilizzare un conto corrente diverso dal tuo puoi farlo, ovviamente nella misura in cui ti fidi di quella persona e conosci tutti i dati relativi. Ricorda che le commissioni da amazon.com e Amazon.co.uk non le puoi ricevere così, ma solo per assegni: https://kdp.amazon.com/self-publishing/help?topicId=AE24XS35AM53P

      Spero di averti aiutato!

  17. rosanna says:

    Complimenti vivissimi!! Io come e-besta adesso vado a cercare cosa hai scritto perche tu hai il dono rarissimo della sintesi della chiarezza e della logica..non roba da poco.allora vado, ti faro’ sapere! ciao Ros

  18. Angelo says:

    Salve, spero mi potrai aiutare, ho pubblicato un ebook su amazon ovviamente lettura kindle. Non so accedere alla pagina che mi dice se ho venduto copie o fare modifiche al mio prodotto. Grazie in anticipo.

  19. maurolongo says:

    Ciao Angelo, il link diretto dovrebbe essere questo: https://kdp.amazon.com/self-publishing/dashboard
    Prima ovviamente ti sarà chiesto di autenticarti.

  20. Vorrei comprare il tuo libro ( ma prima dimmi quanto costa ) e insieme imparare un’altra operazione, quella di pagarlo con una carta prepagata tramite internet ( se a te sta bene, naturalmente).
    Prima ancora devo attrezzarmi (!) di carta prepagata e imparare ad usarla. Dovrebbe essere questione di giorni. Intanto dimmi quanto costa il tuo libro e se puoi inviami una mail.
    Complimenti per questo blog ( è un blog?). Rendi un servizio utilissimo. Naturalmente avrei tante domande, ma vedremo in seguito se è il caso.
    ciao. Maurizio

  21. […] uno studio accurato del materiale sull’autopubblicazione via Amazon postato dal mio amico Mauro Longo, e saremo pronti a vedere cosa ne verrà […]

  22. Camelia says:

    Grazie Mauro,mi sei stato di grande aiuto! Adesso mi metto a lavoro!

  23. leo says:

    Volevo chiedere se si puo pubblicare su amazon con pseudonimo, e se si, devo creare un account con lo pseudonimo o utilizzo l’account con il mio nome reale? Grazie

  24. maxafa says:

    A me per poter pubblicare il mio ebbok su amazon mi chiede l mie coordinate bancarie che non ho…come faccio?

  25. paloma027 says:

    ciao volevo chiederti una cosa in merito agli ebook. Io ho pubblicato un libro in formato cartaceo su “Ilmiolibro”, mi piacerebbe però, pubblicare un edizione in versione ebook e metterla su amazon. Come posso fare?

  26. marco says:

    Ciao Mauro,
    bravissimo, hai scritto un articolo chiaro e divertente, tanto che ho pensato di poter pubblicare il mio romanzo in poco tempo su Amazon.it. Mi sbagliavo (colpa mia e delle mie scarse conoscenze in questo campo). Ecco perchè:

    1) Un amico, che ha già pubblicato sullo stesso sito, mi ha consigliato di scaricare un programma per trasformare il mio file WORD (.docx) in HTML, per poi caricarlo sulla pagina di KDP. Questo programma non riconosce il file del romanzo sul mio PC, non importa quale sia l’estensione (.doc, pagina web, pagina web filtrata, ecc.). E’ veramente necessario questo programma?

    2) Ho anche dei problemi con le interruzioni di pagina. Se ad esempio ne metto una subito sotto il titolo del libro e il mio nome, mi sposta il testo successivo ( lo spazio dedicato ai diritti, per intenderci), a metà pagina, e fa così con tutto il resto del testo.
    L’ordine non dovrebbe essere questo(?): pagina titolo e nome autore, PAGINA VUOTA, pagina diritti autore, PAGINA VUOTA, ecc. E’ meglio fare l’operazione su WORD o aspettare di caricare il file sulla pagina KDP, e poi modificare il tutto (caratteri, rientri, interruzioni di pag.)?

    Spero di aver esposto le mie difficoltà in maniera chiara e che potrai aiutarmi. Avrei tante altre domande da farti. Mi auguro che potrò scrivertene in futuro, perchè voglio risolvere questa storia della pubblicazione su Amazon.it in tempi ragionevoli.
    Grazie mille e a presto,

    Marco

  27. maurolongo says:

    Salve Marco, grazie per i complimenti e non demordere… e’ davvero semplicissimo!

    1) No, non è necessario. Ti consiglio al limite di seguire questo tutorial, semplicissimo: https://s3.amazonaws.com/kdp-na/files/Building-Your-Book-for-Kindle-IT.pdf

    2) Il problema delle pagine vuote c’è effettivamente. Il formato in questione non è molto professionale, ma dovrai comunque lavorare tutto su Word.

    Non so se i miei consigli possono essere utili, neanche io sono un impaginatore esperto… 😉 Scrivimi pure quando hai degli altri dubbi!

    A presto!

  28. Grazie a maurolongo per le info inserite e quindi per il lavoro che ci ha risparmiato…la potenza della rete! Potrei chiedere gentilmente a te e ad altri utenti, qualora ne fossero a conoscenza, come devono essere gestiti i diritti d’autore di eventuali fotografie, mappe, etc., che andrebbero pubblicate all’interno di un proprio libro ? Mi spiego. Vorrei trarre un libro dalla mia tesi di laurea per poter ricevere un isbn e farla “comparire nel campo della ricerca”. La mia tesi, esserndo di ricerca, prevede foto di guerra di archivi americani, statistiche prese da altri studi, nonché foto di monumenti prese da fotografi italiani del periodo bellico e pagine di giornali dello stesso periodo, per supportare il discorso e la tesi indicata nel lavoro presentato alla commissione di laurea. Pur rielaborando ed espandendo il testo, non posso evitare almeno parte di queste immagini. Come funzionerebbe per il pagamento dei presunti diritti d’autore di alcune di queste foto (quelle degli archivi americani sicuramente) qualora vendessi anche una sola copia ? Se qualcuno ha avuto già questa problematica pubblicando con Amazon, potrebbe essere cosi cortese da darmi suggerimenti ? Grazie…. prometto, tipo taglia all’americana, che qualora riuscisse la pubblicazione del libro, ne invierò uno a chi mi avrà dato notizie certe e risolutive su questa onerosa questione !

  29. Baby says:

    Ciao, vorrei capire una cosa, quando voglio pubblicare mi viene chiesto se sono io l’autore e se sono in possesso di tutti i diritti per pubblicarlo, sono io l’autore del libro, ma per devo seguire una procedura specifica per dimostrarlo, o basta il fatto che l’abbia scritto io anche se nessuno può provarlo? Vorrei pubblicare il mio libro, ma questa cosa mi frena. Tu quando hai pubblicato con amazon kindle hai fatto qualcosa di particolare per avere i diritti d’autore?

    • Mauro Longo says:

      Ciao, il fatto è che tu dichiari che è tuo, dopodiche Amazon lo pubblica e da quel momento i contenuti sono ufficialmente protetti da diritto d’autore. solo che se dichiari il falso sei ovviamente perseguibile. Se invece tutto è in regola, PROPRIO la pubblicazione con Amazon ti tutelerà da allora in poi.

  30. Federico Calafati says:

    Ciao a tutti! Post interessantissimo!!!
    Personalmente sono autopubblicato su amazon da cinque mesi, e devo dire che mi sono trovato molto bene finora. Il mio primo libro “Storie di soglia” ha venduto ormai più di 2100 copie, e la nuova serie “Sesso, erba e disastri vari”, online da un mese e mezzo circa, ha da poco raggiunto le cinquecento copie!
    Per la mia esperienza, Amazon può essere un valido vettore con cui promuoversi efficacemente, farsi leggere ogni mese, e garantirsi un assegno mensile!
    Secondo me, le cose più importanti per un autore su amazon sono:
    1) Professionalità del’ebook(copertina, sinossi, titolo e sottotitolo strutturati nel modo giusto per il Seo)
    2) Avere tante recensioni professionali. Personalmente ho contatti con blogger, recensori, e altri autori , e metto a disposizione le mie conoscenze.
    3) Scalare le classifiche di ricerca per il proprio genere e le proprie parole chiave.
    4) Presenza sui social network. Personalmente consiglio una pagina facebook con almeno 2000 mi piace, una pagina linkedin ben strutturata e un profilo su google+(importantissimo per salire nelle ricerche di google), e di twitter.
    5)Avere un blog molto seguito e che sia un’autorità nel proprio settore.
    6) Saper gestire le promozioni di amazon, come ad esempio i giorni di download gratuito.
    7) Avere confidenza con le wishlist di amazon, linkare il proprio libro con altri, ed avere confidenza con l’algoritmo di amazon.
    8) Saper usare strumenti utili per ogni scrittore esordiente, come Goodreads, Addmefast, ed altri.
    Se avete bisogno di aiuto per una di queste cose, contattatemi a fede.cal@hotmail.it . Ho già aiutato vari scrttori a piazzarsi nelle prime posizioni su amazon, a prezzi molto concorrenziali!

  31. vincenzo says:

    CIAO MAURO.. intanto complimenti! mi chiamo Vincenzo Fabbricatore e dal momento che vedo sei molto preparato sul tema…vorrei chiederti come fare se ho gia’ pubblicato con createspace il libro cartaceo

  32. vincenzo says:

    continua…
    “siccome ho trovato un editore tradizionale”…e il mio libro pubblicato con Createspace di Amazon ha gia’ il codice ISBN…”domanda” come posso fare per venderlo anche con l’editore tradizionale senza incorrere in qualche casino di diritti d’autore? ti auguro una buona giornata ciao da Vincenzo fabbricatore

  33. Mario says:

    Ciao Mauro, intanto comolimenti davvero per ciò che hai scritto, è molto utile.
    La mia domanda è questa : se nel testo inserisco immagini ( che so … copertine di dischi etc ) può essere un problema ? Non dico a livello pratico ( penso basti aggiungere foto nel file di word, magari centrata ) quanto legale, visto che le copertine dei dischi non le ho certo disegnate io 🙂 Oppure dici che basta mettere una dicitura legale ?

    Grazie 1000

    • Mauro Longo says:

      Ciao Mario, non saprei. Non sarà un problema per amazon perché tu avrai la completa responsabilità di quello che pubblichi, quindi vedi bene tu… 😉

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *