Quarant’anni di Dungeons&Dragons – il punto della situazione

by • 21/07/2013 • Dungeons&Dragons, News, Roba miaComments (4)1759

skelly_mash

Quarant’anni di D&D è un’iniziativa ideata da Yuri Zanelli, per celebrare anche in Italia l’importante anniversario dell’anno prossimo, quando Dungeons&Dragons compirà 40 anni. Vediamo a che punto siamo con questo fenomenale progetto! 

Riassunto delle puntate precedenti

Esattamente 40 anni fa, di questi tempi, Gary Gygax e Dave Arneson stavano giocando e buttando giù le regole di The Fantasy Game, il gioco di ruolo che sarebbe diventato Dungeons & Dragons nel 1974.

Quarant’anni dopo, in attesa che il prossimo venturo D&D Quinta Edizione celebri degnamente (speriamo) questo anniversario, anche in Italia è partita un’iniziativa per festeggiare questa ricorrenza.

L’idea viene da Yuri Zanelli, uno degli Amici di Caponata Meccanica, e dopo alcuni mesi di brain-storming sul forum di The Roaring Old School ecco che il progetto è definito:

104510

L’idea attuale – scadenza Novembre 2013

Proporre sui vari blog legati (più o meno) alla scena OSR italiana del materiale giocabile gratuito di qualsiasi natura (avventure, nuovi mostri, incantesimi, varianti di classi, oggetti magici, house rules, locazioni, mappe, concept di ambientazioni varie ecc.) legato al gioco di ruolo fantasy per antonomasia.

Se poi gli autori dei materiali vogliono includere come introduzione al loro lavoro qualche loro ricordo particolare, illustrazione o considerazione legati allla loro esperienza di giocatori/master di d&d, tanto meglio, c’è la massima libertà. Quello su cui poi tutti avevamo convenuto era però comunque di includere sempre qualche tipo di materiale giocabile, che è alla fine quello che può interesare di più il pubblico.

Per il regolamento su cui basare il materiale, per rimanere in ambiente open source e attenerci a uno standard, si è convenuto di adottare di base il retroclone Labirynth Lord, che è di certo uno dei più “standard”, conosciuti e diffusi, senza contare che esiste la sua versione in italiano scaricabile gratuitamente.

Se poi c’è chi ha già pronta roba non ancora pubblicata in giro per Original, Basic, Advanced o qualsiasi altra versione ufficiale o retroclonica e la vuole proporre va benissimo.

Non ci sono limiti sulla lunghezza dei contributi in quanto si possono facilmente scaricare anche documenti abbastanza ponderosi e in ogni modo ognuno può regolarsi secondo le sue esigenze o consultarsi con gli altri autori.

La scadenza entro cui il materiale dovrebbe essere pronto nella sua forma definitiva: proporrei il 10 novembre 2013, per poi poter pubblicare in gennaio o febbraio 2014. Una “antologia” delle opere partecipanti all’iniziativa potrebbe venire realizzata ai primi mesi dell’anno prossimo.

A voi! Se ci siete fatevi sentire, su questo blog o nella discussione relativa del forum Roaring Old School!

Pin It

Related Posts

4 Responses to Quarant’anni di Dungeons&Dragons – il punto della situazione

  1. Alon Padisha says:

    Grazie Mauro!
    OK non ci resta che produrre!

  2. Mauro,
    sto scrivendo un’avventura molto old style, e molto eumate, ispirata ai classici arcade degli anni 80 (un nome su tutti Ghost n’ Goblins). Ovviamente regole old….. se mi fate sapere a chi devo mandarla, entro un paio di settimane la completo.

    a presto
    Gianfranco

    • maurolongo says:

      Puoi mandarla anche a me, che poi la girerò a Yuri.
      Mi raccomando: non deve essere solo “old school” ma proprio D&D a tutti gli effetti!

  3. -lirin- says:

    L’ha ribloggato su Appunti sparsi di una nerde ha commentato:
    Dato che potrebbe interessare a molti, vi segnalo questa iniziativa per il quarantesimo compleanno di D&D. (Si lo so, nel caso saremmo un po’ strettini con i tempi, ma l’ho scoperto adesso)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *