Quarant’anni di Dungeons&Dragons

by • 26/02/2013 • Dungeons&Dragons, News, Roba miaComments (25)3190

skelly_mash

Si avvicina il quarantesimo anniversario di Dungeons&Dragons. Vogliamo forse lasciarlo passare così, in sordina? Yuri Zanelli, un amico di Caponata Meccanica, propone un’idea per coinvolgere gli appassionati italiani in un progetto collettivo. Aperto a tutti voi.

Esattamente 40 anni fa, di questi tempi, Gary Gygax, Jeff Perren e Dave Arneson passavano le serate giocando a Chainmail, un regolamento di wargame tridimensionale ambientato nel medioevo. Pubblicato nel 1971 da Perren e Gygax, nel 1972 Chainmail aveva avuto anche un’espansione fantasy con maghi e incantesimi, mostri e razze tratte dalle opere di Tolkien e da altre fonti. Dave Arneson aveva creato nel frattempo una sua ambientazione chiamata Blackmoor, in cui ambientava le sue partite di Chainmail, modificando qualche regola per la sua visione del gioco. 

Mettendo assieme le loro idee, Arneson e Gygax passavano queste sere di quaranta anni fa giocando e buttando giù le regole di The Fantasy Game, il gioco di ruolo che sarebbe diventato Dungeons & Dragons nel 1974.

27093803

Quarant’anni dopo, gli eredi del colossale franchise di Dungeons&Dragons stanno lavorando, proprio di questi tempi, alla Quinta Edizione del gioco di ruolo più famoso e importante di tutti i tempi. In attesa che D&D Next celebri degnamente (speriamo) questo quarantesimo anniversario, perché non pensare anche in Italia un’iniziativa per festeggiare questa ricorrenza?

L’idea viene da Yuri Zanelli, uno degli Amici di Caponata Meccanica, che propone di pensare fin da ora un progetto per celebrare l’occasione. Per esempio, sempre secondo Yuri, si potrebbe realizzare un’opera ispirata alla esperienza di D&D di ciascuno di noi. Le opere potrebbero essere racconti (non necessariamente racconti fantasy ma anche di vita vissuta riguardante D&D) o anche poesie e disegni o altre forme di elaborati. Immagino comunque che l’intero progetto, essendo ancora in fase embrionale, sia aperto a modifiche e altre possibilità.

In ogni caso, Caponata Meccanica accetta l’idea volentieri e promette di darle risalto e aiutare a realizzarla. 

Veniamo a noi.

rpgskele8348384384

Cosa vogliamo fare?

Una iniziativa collettiva per celebrare l’anniversario di D&D. Potrebbe essere una raccolta di elaborati sulle esperienze e sui ricordi su D&D da parte degli appassionati italiani.

Chi dovrebbe farlo?

Chiunque volesse partecipare. Siamo ancora nella fase “raccogliamo le idee”. C’è ampiamente posto per tutti, anche per chi vuole offrire le prime proposte e proporre una scaletta più completa di questa. Propongo innanzitutto i blogger appassionati di giochi di ruolo, per esempio quelli di Andata e RitornoBeld’s BlogCastelli e ChimereDraghi d’ottone e nani con la scopaGiochi e PensieriHellwinterI discepoli della manticoraIho’s Chroniclesil Signore dei LabirintiIl tredicesimo cavaliereImaginariumMondi ImmaginariQilongRexque FuturusTerre TormentateVarco DimensionaleE Yuri Zanelli, ovviamente.

A che punto siamo?

A “troviamo una bella idea per questa occasione e parliamone”.

Entro quando?

Entro l’anno prossimo, ovviamente. Siamo ancora larghissimi con i tempi, ma dato che il tempo di scrivere è poco per tutti e che si deve partire ancora da “troviamo una bella idea”, meglio pensarci prima.

Cosa ne pensate?

La discussione continua sul forum The Roaring Old School!

Pin It

Related Posts

25 Responses to Quarant’anni di Dungeons&Dragons

  1. Beld says:

    Che ci sono 😉

  2. Sandro says:

    Io ci sono. Ma sono “fermo” all’Ad&d… Vado bene o sono eretico? ^^

  3. Non so se sono bravo a scrivere “sweet memories”, ma contate anche me 🙂 Anche per eventuale materiale di gioco…

  4. Davide says:

    Conta anche me e mio fratello.

  5. Ottima idea! Se può andare mi piacerebbe aiutare con disegni… o comunque con qualcosa di grafico.

  6. Alon Padisha says:

    Sono davvero onorato dal fatto che apprezziate l’idea, soprattutto voi blogger che seguo con piacere (ma commento poco o niente chiedo venia)
    è un pensiero che mi è balenato in mente un paio di mesi fa, ne ho scritto a Mauro che ha apprezzato la cosa.
    veramente, ogni vostra idea su come si possa svolgere la cosa è ben accetta, sono aperto ad ogni suggerimento
    nella mia idea iniziale ed abbozzata le opere dovevano essere racconti poesie o disegni (visto che alcuni blogger sono anche interessati a queste forme espressive) ispirati alle partite presenti e passate di d&d ( e simili, ad&d in testa pssando per tutta la discendenza tipo pathfinder, labyrinth lord, marca del este lotfp, sword and wizardry ecc.) dei partecipanti
    personalmente cercherò di tirare dentro un paio di persone (compagne e compagni d’armi e di dadi) che si dilettavano di scrittura
    nelle prossime settimane vedo di buttare giù l’abbozzo di un regolamento di partecipazione almeno per racconti e poesie lo posto e dite un po’ ciò che ne pensate
    salute a tutti da Yuri Zanelli (alias Alon Padisha)

  7. ledina says:

    Che bellissima idea!!! Sono una giocatrice di D&D da otto anni e i miei compagni giocano a loro volta da più di 20 anni!! parlerò loro e magari hanno voglia di fare qualcosa tutti insieme o proposte interessati! io comunque ci sono Contate su di me per qualsiasi cosa ^___^

    • maurolongo says:

      Grande Ledina!!! Ottimo! Se l’idea rimane quella originaria, potremmo inserire ciascuno un breve ricordo, divertente e interessante, su una nostra esperienza di gioco particolare, o su un pg che abbiamo amato. In ogni caso, l’idea è ancora embrionale, quindi se te o i tuoi amici avete qualche buona proposta io un’idea lanciatela pure e ci ragioniamo assieme. A presto!

  8. Alon Padisha says:

    rimango davvero piacevolmente sorpreso dal riscontro che sta avendo questa idea!

    pensavo che intanto le opere dovrebbero essere accompagnate da una breve introduzione (al massimo direi 100 parole) che citi brevemente ilpersonaggio /gruppo/png/ campagna /avventura/ cattivo/mostro/oggetto/ oggetti/pensieri/parole opere/ommissioni/ a cui si riferisce poi l’opera.
    per i racconti una lunghezza massima di 2000 parole come vi sembra? per le eventuali poesie mettere un tetto alla lunghezza mi pare forse eccessivo perchè non credo saranno cose tipo iliade o odissea ma se si vuole lo potremmo fissare sulle 300 parole per chi si volesse cimentare in un’ode alla principessa di Huzuz o alla dea della luna o che so io

    • maurolongo says:

      Io farei una cosa del tipo “La prima volta che ho giocato a D&D” e giù ironia e amarcord… ma è anche vero che dobbiamo metterci qualche cosa interessante e giocabile, altrimenti non invoglierà a leggere… Hai deciso su quale forumn proseguire la discussione?

  9. Alon Padisha says:

    ok a breve aprirò un topic su questo in the roaring old school, non garantisco quando perchè è un periodo lavorativamente un po’ del piffero.
    ciao e grazie a tutti! il forum è qua
    http://theroaringoldschool.forumfree.it/

  10. Alon Padisha says:

    Audaci Avventuriere & Forti Filibustieri,
    ho postato sul forum the roaring old school si può proseguire la discussione qui
    http://theroaringoldschool.forumfree.it/?t=65283746#lastpost

  11. maurolongo says:

    Perfetto! Aggiorno anche l’articolo!

  12. Bruno says:

    Confesso: amavo Runequest (2′ edizione) e non D&D e ovviamente neppure AD&D.

  13. Bruno says:

    Ci sono passato in verità ma in maniera assai rapida (deluso quasi subito dal master, e dal sistema di regole, ma desideroso di provare il GDR in altre forme)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *