Sandpoint e Varisia

by • 07/05/2012 • PathfinderComments (0)2795

Tutto cominciò così, con una invasione di Goblin a Sandpoint

Nonostante Golarion, l’ambientazione di Pathfinder RPG, sia un mondo fin troppo gremito di mostri, creature e magia, c’è un angolo di territorio che può essere utilizzato per campagne più “rustiche”. Si tratta di Varisia, la selvaggia frontiera disabitata utilizzata per il primo Adventure Path della collana: Rise of the Runelords.

Varisia e Sandpoint sono i punti di partenza di molte campagne e avventure di Pathfinder (e del nuovo Pathfinder Beginner Box) e mantengono un grande fascino, nonostante regni più vicini siano molto più esotici e conturbanti. Ecco un piccolo documento che può servire come scenario generale per Game Master e Giocatori che vogliono avventurarsi nella selvaggia Varisia e per le vie della industriosa Sandpoint:

Fondata ufficialmente 42 anni fa, Sandpoint è una cittadina costiera di circa 1200 abitanti che si erge su una scogliera sulla Strada della Costa Perduta a metà tra la metropoli di Magnimar (50 miglia/80 km) e l’Abbazia della Canzone del Vento.

La caratteristica più sorprendente è il faro in rovina della città, che si estende sopra le scogliere della costa e ricorda i fasti dell’antico Impero di Thassilon.

Anche se Sandpoint è un insediamento relativamente nuovo, ha avuto la sua giusta quota di eventi degni di nota. Dalla natura violenta della sua fondazione alle “Recenti Sgradevolezze” del 4702 AR, agli attacchi di Goblin e Giganti del 4707 AR, questa pittoresca città non è estranea agli stessi (se non peggiori) terrori che affliggono le più grandi e pericolose città.

Sandpoint è l’insediamento più consistente della Costa Perduta, che comprende altrimenti solo piccoli villaggi, ville nobiliari di ricchi abitanti di Magnimar e accampamenti varisiani. Le locande si trovano solo lungo la Strada, alla distanza di 24 miglia (40 km) l’una dall’altra, in corrispondenza delle normali tappe quotidiane dei viaggiatori. Bassi santuari di pietra dedicati a Desna, dea dei viaggiatori e patrona dei Varisiani, possono offrire rifugio dalle piogge improvvise.

Avvicinandosi a Sandpoint si cominciano a vedere maggiori segnali di civilizzazione: fattorie sparse lungo i fiumi, battelli da pesca che solcano il mare verde-blu del Golfo Varisiano, la Strada della Costa Perduta diventa più agevole e curata e i guadi sono sostituiti da ponti di legno. La vista di Sandpoint è coperta per lungo tratto dalla formazione litica conosciuta come il Tagliere del Diavolo o dall’affioramento roccioso a forma di arco detto Picchi del Fischiatore, ma non appena l’ultima curva della strada viene superata, i camini fumanti e le strade gremite di Sandpoint ricompensano i viaggiatori con un benvenuto che fa dimenticare i giorni trascorsi nelle solitudini della Costa Perduta.

A sud, l’entrata a Sandpoint è un semplice ponte di legno sguarnito, mentre a nord un ingresso fortificato si apre in un muro di pietra che offre maggiore protezione. A parte qualche assalto di Goblin, nella storia di Sandpoint non ci sono mai stati episodi significativi di banditismo, invasione o razzie.

 

Oggi Sandpoint è una comunità operosa e il centro è ben protetto dalle terribili tempeste invernali che si abbattono sul mare e sull’entroterra. Ci sono molte attività ben sfruttate come la pesca, la falegnameria, l’agricoltura, la caccia, la distillazione della birra, la carpenteria e la vetreria, che attirano sempre nuovi coloni da Magnimar, Korvosa e Riddleport. Diversi avventurieri si interessano inoltre a questo centro per la Vecchia Luce e le sue rovine, misteriosi ruderi di epoca tassiloniana che rappresentano certamente l’elemento più caratteristico della città.

La maggior parte degli edifici di Sandpoint sono in legno, con fondamenta in pietra e tetti di legno. Lungo il fiume Turandarok discendono i tronchi destinati alla falegnameria e si possono incontrare diversi mulini. L’Isola di Mannaia si trova a nord del centro, abitata un tempo dal feroce assassino Jervis Stoot e adesso forse infestata dal suo fantasma.

Sandpoint

Cittadina Convenzionale (Sindaco); AL NB

Limite MO 800 MO; Ricchezza49,600 MO

Popolazione 1,240

Tipo Isolato (90% umani, 3% halfling, 2% nani, 2% elfi, 1% mezzelfi, 1% gnomi, 1% mezzorchi)

Autorità

Kendra Deverin sindaco (NB femmina umano aristocratico 4/esperto 3); Belor Hemlock, sceriffo (CB maschio umano guerriero 4); Abstalar Zantus, prete cittadino (CB maschio umano chierico 4); Titus Scarnetti, nobile (LN maschio umano aristocratico 6); Ethram Valdemar, nobile (NB maschio umano aristocratico 5/esperto 2); Lonjiku Kaijitsu, nobile (LN aristocratico 3/esperto 2)

Il Diavolo di Sandpoint, misteriosa creatura che infesta il Tagliere del Diavolo.

Scarica, leggi e gioca Sandpoint e Varisia!

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *