The Warlock of Firetop Mountain – Come mappare il dungeon

by • 28/01/2012 • Fighting Fantasy, TraduzioniComments (0)1563

Non è sempre facile mappare i librigame della serie Fighting Fantasy. In genere vengono date le direzioni nei quali i passaggi girano e voltano (nord, ovest e così via), ma questo non avviene sempre e quando non viene specificata la direzione è molto più difficile realizzare una Mappa. Ti potrà capitare qualche volta perfino di disegnare una stanza sopra un’altra che hai già tratteggiato! Questa mancanza di indicazioni, tuttavia, è solamente un altro dei problemi da risolvere per portare a compimento l’Avventura.

Con pazienza e attenzione, la Mappa corretta può davvero essere tracciata con i giusti collegamenti.

Se ti ritrovi a cercare la strada giusta in un labirinto, è molto utile prendere nota dei paragrafi attraverso cui sei passato, in modo da riconoscere facilmente quando stai tornando nello stesso punto.

Un altro problema che si può riscontrare disegnando le Mappe sta nel fatto che non vengono date specifiche distanze o misure. Potresti leggere, per esempio: “Il passaggio dirige a nord per qualche tempo, poi piega verso est, dopo di che svolta nuovamente verso nord”. Come si può mappare tutto questo? Ancora una volta, tentativi e correzioni basteranno a risolvere il problema. In fin dei conti, non importa quanta distanza fai esattamente, quanto piuttosto se le connessioni con altri passaggi sono accurate.

Una mappa della versione digitale dell’avventura

La grandezza delle stanze e la larghezza dei passaggi non vengono mai specificati nelle Avventure. Come principio generale considera che un passaggio comune sia largo circa tre metri. Passaggi “stretti” sono larghi circa la metà. Le stanze sono larghe normalmente 10 metri per lato, con “piccole” e “grandi” camere che sono rispettivamente più piccole e più grandi.

Le illustrazioni possono in qualche caso aiutare a dare un’idea dell’ampiezza della stanza.

Simboli

Disegnando una Mappa è utile avere un set standard di simboli per rappresentare i vari tipi di ostacoli che si possono incontrare. Nelle avventure future, potresti aver bisogno di distinguere tra porte aperte, chiuse e segrete, trappole, fosse ecc..

I simboli suggeriti sono quelli della figura in alto nella pagina.

Come usare il foglio della Mappa

Nella pagina seguente (vedi sopra) c’è un foglio di carta quadrettata che puoi usare come Mappa della Montagna Infuocata. L’entrata è già stata disegnata. Usando l’ingresso come punto di partenza, puoi continuare a mappare il dungeon, man mano che lo esplori.

Un esempio di come realizzare la Mappa è quello nell’illustrazione, fatto utilizzando i simboli standard.

Non usare la penna per disegnare la Mappa! È altamente improbabile che tu riesca a disegnare la Mappa corretta al primo tentativo.

Usa piuttosto una matita, in modo da poter cancellare dal foglio ogni errore e correggere il disegno.

Uno dei brutti incontri nel dungeon dello stregone

Un ultima cosa: potresti probabilmente notare che per disegnare l’intero dungeon, avrai bisogno di più stanze di quante non ce ne entrino nel foglio. Potresti fotocopiare il foglio e attaccare le diverse sezioni assieme oppure puoi continuare a disegnare oltre il bordo del foglio, su un pezzo di carta quadrettata.

The Warlock of Firetop Mountain su Amazon.it
Pin It

Related Posts

0 Responses to The Warlock of Firetop Mountain – Come mappare il dungeon

  1. Cacchio! “Un foglio quadrettato apposta per mappare il dungeon”! E io che pensavo che un normale foglio di quaderno andasse bene uguale… 🙂

  2. maurolongo says:

    hai visto che sciccheria? questi inglesi non si facevano mancare niente! 😉

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *